Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 334 visitatori e nessun utente online

caniGIOVEDÌ 11 GENNAIO A PALAZZO CELESTINI LA CERIMONIA DI ACCOGLIMENTO DEL CANE LUNA, CHE ACCOMPAGNERÀ SERENA TRICARICO, AFFETTA DA EPILESSIA.

Giovedì 11 gennaio 2024, alle ore 17,30, presso la Sala Raffaele Recca di Palazzo Celestini – Residenza Municipale – si terrà la cerimonia di accoglimento a San Severo del cane d’assistenza LUNA, che accompagnerà per i prossimi anni una giovane concittadina affetta da epilessia, SERENA TRICARICO.
A fare gli onori di casa saranno il Sindaco Francesco Miglio e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Celeste Iacovino, i quali riceveranno Serena Tricarico, i suoi genitori Emilio e Morena, il presidente – addestratore dell’Associazione il Collare d’oro Gianfranco Cancelli. Ci sarà anche la dirigente scolastica del Liceo E. Pestalozzi Filomena Mezzanotte, l’istituto frequentato da Serena.
“E’ un momento atteso da molto, da quando in città venne realizzata una specifica raccolta fondi per sostenere questa importante necessità – dichiarano il Sindaco Miglio e l’Assessore Iacovino -, la nostra Serena ora avrà Luna accanto, un cane di razza Labrador Retriever di mesi 15, che è stato addestrato in maniera specifica per supportarla ed è specializzato come “Cane da Risposta Epilessia e da Supporto Psichiatrico”. Luna sarà affidata a Serena Tricarico affetta da epilessia, attualmente controllata da somministrazione farmacologica e che necessita di tranquillità nell’accettare la sua problematica a superare lo stigma dell’epilessia. L’ausilio del cane, in questo momento, è fondamentale per il superamento di queste barriere, il poter accompagnare in tutti i luoghi Serena la renderà meno ansiosa e più sicura nel poter affrontare una crisi e un post crisi perché la sua amica a quattro zampe e li con lei a darle supporto fisico e anche emotivo”.
“È stato dimostrato – aggiunge il presidente Cancelli - che i cani hanno la possibilità di fornire un aiuto prezioso per le persone affette da epilessia: il loro incredibile fiuto e la loro empatia con i compagni di vita umani, permette a questi animali – dopo un’adeguata formazione - di “prevedere” in anticipo l’insorgenza di una crisi epilettica, consentendo al paziente affetto da questa patologia di agire tempestivamente per contenere gli effetti indesiderati della crisi. Attraverso la formazione di cani specializzati è possibile dare supporto alle persone affette da epilessia permettendo loro di raggiungere un maggior grado di autonomia e indipendenza e di vivere una vita più serena. Il cane offre un supporto a 360 gradi durante l’intera giornata, ovvero al risveglio stimola la persona a occuparsi dell’animale sostituendo momenti sedentari, in momenti di assoluta dinamicità. Durante la giornata, aiuta il suo conduttore ad interagire con persone, incentivando la socializzazione e la comunicazione interpersonale, fino ad arrivare a fine giornata dove nei momenti di relax e riposo sarà a stretto contatto con il suo padrone dando sicurezza e complicità”.

Il Responsabile dell’Ufficio Stampa
Michele Princigallo