Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 245 visitatori e nessun utente online

La Francia dopo la strage al giornale Charlie Hebdo.

uniIl quadro politico all'indomani dell'eccidio del 7 gennaio: riflessioni sull'urgenza di una educazione alla pace.
Importante incontro promosso dall'Università di Foggia, giovedì 26 febbraio al Dipartimento di Studi Umanistici seminario del visiting professor
e decano della Facoltà di Diritto dell'Ateneo della Capitale Francese.
Il principale e drammatico dibattito in corso in Francia – e come potrebbe essere altrimenti dopo quanto successo lo scorso 7 gennaio nella redazione del periodico satirico – importato dall'Università di Foggia, esclusivamente per i suoi studenti. Giovedì 26 febbraio, dalle ore 9,30 presso l'Aula D al primo piano del Dipartimento di Studi Umanistici. Lettere, Beni culturali e Scienze della formazione in via Arpi 155 a Foggia, si terrà un importante seminario del prof. Robert Etien dell'Università Parigi XIII su “La Francia dopo la strage di Charlie Hebdo”. Il prof. Robert Etien, ordinario di Diritto costituzionale e decano della Facoltà di Diritto, Scienze Politiche e Sociali dell’Università Parigi XIII, disquisirà del quadro politico della Francia all’indomani della strage compiuta all'interno e all'esterno della redazione del periodico satirico Charlie Hebdo: la risonanza della vicenda nell'ambito del dibattito educativo contemporaneo. L’incontro, inoltre, permetterà di avviare una riflessione multidisciplinare sull'urgenza di un'educazione alla pace e sui temi del terrorismo e della guerra. «Un'occasione per comprendere meglio e più da vicino – spiega il prof. Pierpaolo Limone, associato di Pedagogia sperimentale e Delegato del Rettore alla Didattica e all'E-Learning – il dramma che poco più di un mese fa ha colpito un Paese intero, anzi oserei dire un intero Continente. Impossibile, almeno dal mio punto di vista, pensare alla Francia senza pensare all'Europa. Per questa ragione, antropologica e storica, oltre che sotto il profilo umano la strage di Charlie Hebdo ha colpito tutto il Continente soprattutto per le evidenti ricadute sociali, religiosi, intellettuali e morali che si porterà dietro per sempre. Per questo abbiamo volentieri approfittato della presenza del prof. Etien a Foggia per organizzare questo seminario, perché ascoltare dalla sua voce le reazioni a una tragedia del genere può essere molto interessante anche dal punto di vista del dibattito educativo che siamo tenuti a trasferire ai nostri studenti e alle nuove generazioni. Che non sia un dibattito di vendetta e di rivalsa, semmai un'analisi senza sconti tra scetticismo e disincanto sia per quanto riguarda gli estremismi dell'Oriente sia per quanto concerne l'ostracismo dell'Occidente». Il prof. Robert Etien è attualmente ospite dell'Università di Foggia in qualità di visiting professor presso il Dipartimento di Studi Umanistici. Lettere, Beni culturali e Scienze della formazione. L'iniziativa del suo seminario è realizzata nell'ambito delle attività di ricerca condotte dal “Laboratorio Erid” coordinato dal prof. Pierpaolo Limone.
Per ulteriori informazioni: Dott.ssa Rosaria Pace, Tel.: (+39) 329.5462687

Davide Grittani Portavoce