Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 156 visitatori e nessun utente online


AssessoreAlbaneseLinoCureranno gratuitamente per mantenerne il decoro pubblico

Sono partiti gli affidamenti di alcune aree verdi ad associazioni e privati, che si occuperanno di mantenerne il decoro pubblico gratuitamente in cambio della possibilità di sponsorizzare la propria attività.
L'iniziativa è prevista dal “Regolamento per l'adozione di aree verdi pubbliche della città di San Severo” approvato recentemente dal Consiglio Comunale su proposta della II commissione consiliare Urbanistica, Lavori Pubblici, Assetto del Territorio e Ambiente, presieduta dal consigliere comunale Antonio Carafa.
“Le aree verdi affidate – spiega l'assessore all'Igiene Urbana, Lino Albanese – riguardano l'area verde di proprietà comunale di oltre mille metri quadri compresa tra via Pietro Nenni e viale Castellana, l'area verde della rotatoria compresa tra le vie Morandi, Checchia Rispoli e corso Leone Mucci e l'area verde della rotatoria e le isole spartitraffico comprese tra corso Giuseppe Di Vittorio, via don Felice Canelli, corso Leone Mucci e via Lucera”.
Aree verdi che saranno decorate e manutenute dagli affidatari a costo zero per le casse comunali.
“In questo periodo di spending review la disponibilità dei privati e delle associazioni – continua l'assessore all'igiene urbana, Lino Albanese – ci consentirà di garantire un maggiore decoro urbano alla città, senza privare la collettività di risorse utili per ulteriori servizi. Nei prossimi giorni valuteremo le altre richieste pervenute al fine di affidare altre aree verdi. Una pratica virtuosa che, in collaborazione con associazioni e privati che potranno sponsorizzare sulle aree la propria attività, intendiamo proseguire per rispondere alle esigenze di decoro e di abbellimento della città chieste dai sanseveresi”.
Un'esperienza di collaborazione pubblico-privato che l'Amministrazione Comunale intende proseguire anche nelle future programmazioni.
“Le sempre più scarse disponibilità economiche dell'Ente – conclude il Sindaco Francesco Miglio – ci hanno spinto a valutare queste nuove forme di collaborazione tra pubblico e privato. Un'esperienza che sicuramente darà i propri frutti e che intendiamo ripercorrere anche in altre programmazioni”.


Il Portavoce
Marilia Castelli