Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 246 visitatori e nessun utente online


FrancoPersiano
L’esasperazione che attanaglia tante persone non può mai giustificare la violenza

Franco Persiano: “Il sindaco rifletta anche sui ritardi del Piano Sociale di Zona”

FOGGIA  Lo Spi Cgil Foggia esprime la propria ferma condanna per il vile atto di aggressione e violenza subito, a San Marco in Lamis, dalla dirigente comunale del servizio Politiche Sociali. “A Vittoria Gualano va la nostra piena e sentita solidarietà”, ha dichiarato Franco Persiano, segretario provinciale del Sindacato Pensionati della Cgil. “L’esasperazione che attanaglia tante persone non può mai giustificare un atto così grave e incivile perpetrato ai danni di alcuno, tanto meno contro una persona che lavora cercando di essere d’aiuto ai cittadini che più soffrono in questi anni di crisi”, ha affermato Persiano. “Il sindaco e l’Amministrazione comunale facciano un serio esame di coscienza sulle condizioni di sicurezza in cui lavorano dipendenti e dirigenti comunali”, ha aggiunto il segretario provinciale dello Spi Cgil. “Un esame di coscienza che va esteso anche ai ritardi della stessa Amministrazione comunale sulla piena ed efficace attuazione del Piano Sociale di Zona”. “Gli amministratori affrontino la situazione socio-economica di San Marco in Lamis utilizzando con solerzia e intelligenza i fondi destinati a intervenire sulle cause di un disagio e una rabbia sempre più diffusi”, ha detto Franco Persiano. “A Vittoria Gualano vanno i nostri auspici di una pronta guarigione. Ci auguriamo che, al più presto, siano presi provvedimenti affinché ai dipendenti comunali sia garantita la possibilità di svolgere il loro lavoro più serenamente”.