Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 11 visitatori e nessun utente online

parcocittàFOGGIA Alla presenza dei rappresentanti legali delle associazioni componenti l'Ats "Parcocittà": Aps Energiovane, Adv Aquilone, Fondazione Apulia Felix, Cooperativa Monti Dauni, è stato sottoscritto il contratto per i lavori di ristrutturazione e riqualificazione della struttura di servizio e dell'anfiteatro di Parco San Felice. La ditta che si occuperà dei lavori è la Rupel Costruzioni dei Fratelli Russo. Si tratta di un decisivo passo in avanti per le attività, che vedranno quindi a breve iniziare ufficialmente i lavori previsti dal progetto, presentato alla cittadinanza lo scorso novembre.

“Esprimiamo soddisfazione per questo passo tanto atteso con la sicurezza che la ditta Rupel, socia della Fondazione Apulia Felix, condivide la responsabilità di restituire alla cittadinanza un bene pubblico importante e amato dalla cittadinanza e opererà nell'ottica dell'ottimizzazione dei tempi e delle risorse pubbliche a disposizione”, commenta Paolo Delli Carri, presidente dell’Aps Energiovane, capofila del progetto.
Scopo di “Parcocittà”, rivolto ad adolescenti e giovani di età compresa tra i 14 e 19 anni, giovani adulti di età compresa tra i 20 e 35 anni, e cittadini adulti che fruiscono del parco, è quello di riqualificare un bene pubblico e sociale degradato immerso nel più grande parco cittadino, valorizzarlo con attività interattive, coinvolgenti e diversificate rivolte in particolare ai giovani di Foggia e restituirlo alla fruizione e al protagonismo di tutta la comunità locale. In particolare, si punterà alla ristrutturazione e recupero di una parte di Parco San Felice, e la realizzazione di vari servizi e laboratori rivolti in particolare alla fascia giovanile e più in generale alla cittadinanza foggiana.
Diverse le attività previste nei 24 mesi del progetto: Ristrutturazione e recupero del centro servizi e dell’anfiteatro; Allestimento di un percorso salute nelle aree verdi circostanti; Sportello di orientamento giovanile; Angolo del buon gusto; Laboratori: artistici, musicali, teatrali, motori, di ortocultura; Eventi e festival all’aperto (musicali, teatrali, espressivo artistici); Comunicazione interattiva e coinvolgimento di Istituzioni locali (Scuole, Comune, Diocesi) e dell’associazionismo; Cittadinanza attiva e sensibilizzazione al volontariato.
Non mancherà l’ascolto concreto delle esigenze e dei bisogni che verranno espressi dai cittadini foggiani.