Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 143 visitatori e nessun utente online

Politica

palazzodicittfoggiaL’assessora all’Ambiente Aprile sulla revoca del finanziamento per Passo Breccioso

“A 6 anni dalla revoca, il consigliere Mainiero si accorge della perdita del finanziamento relativo alla discarica di servizio di Passo Breccioso e prova, tanto per cambiare, a far ricadere colpe e responsabilità sull’attuale amministrazione. Potrebbe, coerentemente, riflettere su quando era consigliere comunale dell’amministrazione Landella, da lui sostenuta a tempo determinato, e sul perché gli sia sfuggito questo particolare all’epoca dei fatti”. Lo afferma l’assessora all’Ambiente Lucia Aprile in risposta alle accuse lanciate dal consigliere comunale di minoranza relativamente a un debito di 5,7 milioni di euro nei confronti della Regione Puglia.
“Per capire questa situazione - spiega Aprile - dobbiamo fare un passo indietro di alcuni anni e cioè al 2018, quando, con Atto dirigenziale n.96 del 30 marzo 2018, la Regione Puglia revocò il finanziamento. L’atto ingiuntivo di pagamento, invece, è datato 2 ottobre 2023, quindi venti giorni prima delle elezioni che hanno sancito la nostra vittoria. Per quanto mi riguarda, esattamente tre giorni dopo l’insediamento della Giunta mi sono recata a Bari per discutere di questo e ho trovato da parte della Regione Puglia la massima collaborazione e disponibilità per risolvere la questione. Al momento siamo in costante contatto con gli uffici regionali e auspico che a breve potremo chiudere questa vicenda. Come si evince - conclude l’assessora all’Ambiente - oggi paghiamo lo scotto di una gestione amministrativa che ha realmente lasciato le macerie in città; un’amministrazione sostenuta e avvallata da chi oggi, senza un minimo di coerenza, lancia strali da una posizione di comodo - i banchi della minoranza - conseguenza, evidentemente, di un modo di fare politica che i cittadini hanno bocciato senza remore. Per quanto ci riguarda, crediamo sia opportuno agire e collaborare alla risoluzione delle criticità ataviche che, purtroppo, affliggono ancora la città”