Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 177 visitatori e nessun utente online

Politica

fabriziotatarella"Tutti i paesi che negli ultimi vent'anni hanno fatto enormi passi avanti hanno realizzato prima una seria e profonda riforma del loro sistema scolastico, puntando sull'innovazione, sulla ricerca e sulla qualità dell'insegnamento. In Italia, invece, da mezzo secolo abbiamo fatto solo ridicole riformette e l'ultima riforma del governo Renzi non è da meno". Lo ha dichiarato l'avv. Fabrizio Tatarella, il più giovane candidato alle regionali del Movimento Schittulli, che ha aggiunto "Le riforme serie sono precedute da una profonda conoscenza della materia e perseguono obiettivi chiari e innovativi. Tanto manca, sia alle precedenti riforme che a quella presentata da Renzi, sicché l'ultima riforma organica della scuola, nonostante sia trascorso quasi un secolo, resta ancora quella di un grande uomo di cultura quale fu il filosofo Giovanni Gentile, ministro dell'istruzione e presidente dell'Enciclopedia Treccani durante il regime fascista. L'improvvisata riformetta di Matteo Renzi, ha sottolineato Tatarella, è in questi giorni oggetto di un duro scontro all'interno della maggioranza, che, sulla pelle della scuola, degli insegnanti e dei nostri giovani, vuole regolare i suoi conti interni. Non è questa la strada migliore, ha concluso Tatarella, per assicurare un futuro migliore ai nostri giovani e al nostro Paese.

Comunicato stampa