Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 248 visitatori e nessun utente online

volleyIl tecnico foggiano analizza la stagione del suo Volley Capitanata. Oggi squadra ricevuta dal Sindaco di Foggia per gli onori dopo la conquista della B unica.

L’ottima stagione del Volley Capitanata, uscito con la promozione in tasca nel prossimo campionato di Serie B, ha avuto un grande trascinatore nel coach, Pino Tauro. Figura carismatica, riconosciuta dal gruppo e di grande conoscenza della realtà pallavolistica locale, Tauro ha saputo affrontare la stagione tra le mille difficoltà manifestatesi nel tempo e ha saputo tenere alta l’asticella della concentrazione anche quando i giocatori avrebbero potuto subire condizionamenti derivanti da problematiche non strettamente legate al fattore campo.
“Inizialmente avevamo rafforzato la squadra della passata stagione, in cui avevamo vinto la Serie C – afferma lo stesso tecnico foggiano – e gli acquisti fatti erano mirati proprio a tale scopo. Poi, però, da dicembre si sono verificate delle situazioni non semplici da gestire. Noi ci siamo guardati tutti negli occhi e ci siamo stretti intorno al nostro progetto. Una cosa non di poco conto perché i ragazzi hanno dimostrato tutti l’attaccamento alla maglia”.
Chiaro il riferimento alle problematiche societarie che hanno visto il sodalizio del presidente Trucci in difficoltà economiche. “Ho chiesto ai ragazzi – prosegue Tauro – di giocare al 150%, perché avendo problemi di organico era l’unico modo per ottenere i risultati sperati. Tutti abbiamo fatto sacrifici. Un esempio? Lampante è stato il caso di Pellegrino, in campo a pochi giorni da un intervento chirurgico. La nostra forza è stata proprio questa, il sacrificio, in un gruppo coeso. Il momento clou della stagione? La vittoria ad Andria dopo Natale. Li ci siamo accorti di potercela giocare fino in fondo. Anche la vittoria su Pomigliano è stata determinante”.
Infine un pensiero alla situazione futura della pallavolo locale. “Tutti devono comprendere – chiosa Pino Tauro – che la terza serie nazionale è un risultato importantissimo. In altre realtà avrebbero investito parecchio. Quest’estate dovremo sensibilizzare gli imprenditori locali perché l’impegno economico sarà importante e non potremo tralasciare nulla. L’interessamento del Sindaco è già un primo passo verso questa direzione. Detto questo, oggi, è ancora troppo presto per pianificare la strada da percorrere. Vedremo i piani della società e cosa potremo fare per la pallavolo foggiana”.
Intanto la squadra e i dirigenti tutti, questo pomeriggio alle ore 16:45, saranno ricevuti dal Sindaco di Foggia, dott. Franco Landella, per un riconoscimento dopo l’ottima annata che ha contraddistinto la squadra foggiana sui parquet d’Italia, sfociata nell’approdo alla terza serie nazionale. Inizialmente prevista per il 27 maggio, la premiazione è stata anticipata ad oggi per impegni successivi dello stesso Sindaco Landella.

FABIO LATTUCHELLA – UFFICIO STAMPA VOLLEY CAPITANATA