Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 194 visitatori e nessun utente online

caneAl via i controlli e le sanzioni per i proprietari di cani che non raccolgono le deiezione dei propri amici a quattro zampe. I ragazzi del Servizio Civile proseguono nelle attività di sensibilizzazione nella villa comunale e nel parco Baden Powell


Sono partiti i controlli e anche le sanzioni per i proprietari di cani che non rispettano l’ordinanza sindacale 121 del 17.6.2016, che impone ai sanseveresi di essere sempre forniti nei casi di accompagnamento dei propri animali in aree pubbliche o di uso pubblico di strumenti idonei a raccogliere eventuali deiezioni prodotte dai loro animali, quali sacchetti di carta o altre attrezzature necessarie.
“Da alcuni giorni la polizia locale – spiega l’assessore all’Igiene Urbana, Raffaele Fanelli – ha intensificato i controlli nelle aree verdi della città al fine di tutelare il decoro pubblico, l’igiene urbana e l’incolumità dei cittadini. Una iniziativa che intende non solo sanzionare quanti non rispettano l’ordinanza, ma soprattutto sensibilizzare ed educare i cittadini al rispetto delle regole che regolano la convivenza civile”.
Intanto dopo la distribuzione gratuita di kit per la raccolta delle deiezioni canine e la distribuzione dell’ordinanza, i ragazzi del servizio civile “Verde Amico”, hanno realizzato alcune locandine che sono state affisse nel parco Baden Powell e nella villa comunale, al fine di proseguire l’attività di sensibilizzazione.
“Il rispetto dei luoghi pubblici – conclude l’assessore all’Igiene Urbana, Raffaele Fanelli – è una prerogativa di tutti. Purtroppo alcuni cittadini sono più sensibili altri occorre educarli anche con interventi repressivi. Pertanto per non incorrere in sanzioni invitiamo tutti i proprietari di cani ad sempre forniti nei casi di accompagnamento dei propri animali in aree pubbliche o di uso pubblico di strumenti idonei a raccogliere eventuali deiezioni prodotte dai loro animali, quali sacchetti di carta o altre attrezzature necessarie”.

Il Portavoce
Marilia Castelli