Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 275 visitatori e nessun utente online

comunesansevero

Nei giorni scorsi è tornato a riunirsi sulla questione randagismo il tavolo promosso dall’assessore con delega al ramo, Raffaele Fanelli.
Al tavolo di confronto hanno partecipato anche l’assessore ai Lavori Pubblici, Michele Del Sordo, il dirigente all’Ambiente, ing. Giovanni Napolitano, i rappresentanti dell’associazione CoscienzAnimale onlus, rappresentata da Maristella Romantini e Marida Damiani, e la dott.ssa Marisa Carafa, referente al randagismo per la ASLFG.
“L’Amministrazione Comunale – spiega l’assessore al randagismo, Raffaele Fanelli – ha accolto le richieste di realizzare un’area verde pubblica di sgambamento per cani di proprietà, con regolamento per la sua fruizione, da individuarsi nel Parco Baden Powell. Inoltre nei prossimi giorni sarà valutata la possibilità di adesione del Comune di San Severo al protocollo del programma "Zero cani in canile" proposto dal Coordinamento Provinciale Protezione Animalisti Foggia”.
Zero cani in canile è infatti un progetto finalizzato attraverso una serie di iniziative a ridurre la presenza di cani randagi sul territorio ed ottenere, al contempo, un risparmio economico sui costi del servizio del canile municipale.
Il tavolo ha inoltre discusso della possibilità di emanare linee guida per le adozioni con controlli pre e post affido come in uso in altri Comuni e incrementare le sterilizzazioni a tappeto dei cani vaganti con segnalazione da parte dei cittadini volontari.
Inoltre è stata vagliata la possibilità di preferire per i cuccioli randagi lo stallo presso le famiglie per favorire le adozioni ed evitare di affollare la struttura di ricovero attuale.
“È stato effettuato – conclude l’assessore ai Lavori Pubblici, Michele Del Sordo – anche un sopralluogo per valutare i lavori necessari al ripristino del canile sanitario”.

Il Portavoce
Marilia Castelli