Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 270 visitatori e nessun utente online

ediliziaRECUPERO AGGREGATO DI SAN BERARDINO MEDIANTE INTERRAMENTO DELL’ELETTRODOTTO AEREO DI ALTA TENSIONE SOVRASTANTE LA STRADA PUBBLICA.


Il Comune di San Severo, per il tramite dei propri uffici, ha concluso la fase di affidamento dello studio di fattibilità alla soc. Terna Rete Italia s.p.a., con sede legale in Roma – nella qualità di procuratrice della società Rete s.r.l., proprietaria dell’elettrodotto in oggetto, oltre che unico soggetto istituzionalmente preposto alla distribuzione dell’energia elettrica - per la realizzazione di interventi strutturali a matrice impiantistica nel quartiere di San Bernardino.
Trattasi, come precisato dal Dirigente Area V del Comune di San Severo, ing. Benedetto Di Lullo, di verifica tecnico - economica finalizzata all’interramento dell’elettrodotto aereo di alta tensione presente nel quartiere di San Bernardino, quale misura di compensazione proposta dalla soc. Margherita s.r.l.
Quest'ultima ha ottenuto dalla Regione Puglia - Sezione Infrastrutture Energetiche e Digitali con Determinazione Dirigenziale n. 34 del 22 settembre 2016 la “Autorizzazione Unica per la costruzione ed esercizio di un impianto di produzione di energia elettrica da fonte eolica della potenza di 29,70 MWe sito nel Comune di San Severo (FG) Località “Casone-Demanio-San Riccardo”; Cavi interrati MT a 30/150 KV connessa in antenna a 150 KV alla esistente SE 380 KV di Terna sito nel Comune di San Severo in località “Motta della Regina”;N. 1 stazione elettrica di trasformazione 150/380 KV (Ampliamento SE 380 KV di TERNA Spa.
“L’interramento dell’elettrodotto di San Bernardino – dichiarano il Sindaco avv. Francesco Miglio e l’Assessore all’Urbanistica ing. Luigi Montorio – rappresenta una svolta epocale nella storia urbanistica della nostra città. Dopo decenni, infatti, sarà presto eliminato un traliccio di alta tensione fonte anche di forte interferenza per gli apparati elettronici e/o antenne, oltre che di possibile pericolo per la salute. Inoltre il suo interramento, fondamentale per il recupero del quartiere, ci permetterà di ripristinare nel migliore dei modi la sede stradale e di ridare il giusto decoro all’importante arteria del quartiere periferico”.

Il Portavoce
Michele Princigallo