Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 36 visitatori e nessun utente online

logoPDSicurezza. Azzarone: "L'insediamento dei Cacciatori di Puglia in Foresta Umbra rafforza la strategia antimafia elaborata dall'ex ministro Minniti"
Dichiarazione di Lia Azzarone, segretario provinciale del Partito Democratico di Capitanata

La lotta alla mafia si attua schierando in campo forze e intelligence. E' la strategia seguita dall'ex ministro dell'Interno Marco Minniti per contrastare i sanguinari clan del Gargano e che il prossimo 5 settembre sarà portata a compimento con l'istituzione dei Cacciatori di Puglia, corpo speciale dell'Arma dei Carabinieri, ed il suo insediamento nelle strutture della caserma dell'Aeronautica di Jacotenente.
La presenza operativa dei militari ha già portato risultati positivi in serie: arresti, sequestri di armi e droga, capillare controllo del territorio. Fatti inoppugnabili che hanno marcato la presenza dello Stato e restituito maggiore sicurezza alle comunità.
La presenza sul campo dei Cacciatori di Puglia incrementerà il livello di efficacia delle attività investigative svolte anche dal Reparto di prevenzione anticrimine istituito a San Severo, altro centro di attività della criminalità organizzata.
I feroci episodi di cronaca delle settimane passate sono lì ad ammonirci che la guerra contro la mafia e l'illegalità è tutt'altra che vinta. Ora, però, i cittadini e le imprese della provincia di Foggia sanno di poter contare su un apparato di sicurezza numericamente più consistente e qualitativamente più raffinato.