Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 224 visitatori e nessun utente online

comunesanseveroLa Giunta Comunale approva il progetto definitivo/esecutivo dei lavori di intervento di recupero funzionale del Canile Comunale Sanitario.

Questa mattina la Giunta Comunale, presieduta dal Sindaco avv. Francesco Miglio, con deliberazione n. 138, su proposta dell’Assessore al ramo Felice Carrabba, ha provveduto ad approvare il progetto DEFINITIVO/ESECUTIVO dei lavori di intervento di recupero funzionale del Canile Comunale Sanitario.
Il Comune di San Severo è risultato beneficiario di un finanziamento concesso dal Dipartimento per la Promozione della Salute, del Benessere Sociale e dello Sport per Tutti - Sezione Promozione della Salute e del Benessere - Servizio Sicurezza Alimentare e Sanità Veterinaria, dell’importo complessivo di € 22.422,00, nell’ambito della D.G.R. n. 1645 del 17 ottobre 2017, che con Determina Dirigenziale n. 331 del 11/04/2019, la Regione Puglia ha erogato in favore del Comune di San Severo. Ora la Giunta ha approvato il progetto DEFINITIVO/ESECUTIVO dei lavori di intervento di recupero funzionale del Canile Comunale Sanitario, redatto dall'arch. Giovanni Mario d'Orsi, che si conclude con una spesa complessiva di € 85.480,80. Difatti, con l’importo concesso dalla Regione Puglia, pari ad € 22.422,00, era possibile realizzare solamente opere marginali dell’intervento; per poter realizzare un intervento compiuto e rendere funzionale il canile sanitario, occorreva cofinanziare l’opera per un importo di € 63.058,80 (Deliberazione di G. C. n. 99 del 15/05/2018).
“Si tratta di un importante provvedimento – dichiarano il Sindaco Miglio e l’Assessore Carrabba – che consentirà dopo diversi anni alla nostra comunità di avere a disposizione un canile idoneo all’accoglienza degli animali con una struttura interna sanitaria atta a fronteggiare emergenze sanitarie e veterinarie. Utilissima sarà la zona di sgambamento che permetterà a tutti gli ospiti del rifugio un’adeguata permanenza all’intero della struttura”.

Il Portavoce
Michele Princigallo