Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 192 visitatori e nessun utente online


comunesanseveroBANDO “PERIFERIE AL CENTRO”: AMMESSO A FINANZIAMENTO IL PROGETTO DEL TEATRO DEI LIMONI CON LE ASSOCIAZIONI CULTURALI DI SAN SEVERO.


Esprime soddisfazione l’Assessorato alla Cultura del Comune di San Severo per l’ammissione a finanziamento del progetto del Teatro dei Limoni "No man's land" che ha partecipato al bando "Periferie al centro", indetto dal Teatro Pubblico Pugliese: il progetto incentivato dall’Amministrazione Comunale figura tra quelli ammessi al finanziamento.
“E’ davvero un lusinghiero risultato quello ottenuto – dichiarano il Sindaco avv. Francesco Miglio e l’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino – abbiamo spinto le risorse culturali del nostro territorio a partecipare al bando, garantendo il necessario supporto del Comune per realizzare degli spettacoli dal vivo e far partecipare i frequentanti il corso ed uno spettacolo nel Teatro Comunale Giuseppe Verdi e in Biblioteca Comunale Alessandro Minuziano. La peculiarità di questo bando è quella di coinvolgere i giovani fino a 35 anni che vivono in periferia. E un'occasione straordinaria, questa, per diffondere la cultura teatrale nelle periferie della nostra provincia”.
A San Severo, in particolare, si terranno laboratori di dizione e di recitazione, dedicati a bambini, ragazzi e giovani fino a 35 anni. Sono 4 i comuni coinvolti: Foggia, Torremaggiore, Castelluccio dei Sauri e San Severo. Sono previsti 3 spettacoli in visione gratuita per i corsisti dei laboratori, in 3 comuni diversi; 1 evento letterario dedicato ai più piccoli.
A partire da gennaio 2020 cominceranno le attività in tutti i comuni coinvolti, con la collaborazione dei partner del progetto: il Teatro del Pollaio (Foggia), l'associazione culturale Terzo Millennio (Torremaggiore), la ONLUS Centro Studi Diomede (Castelluccio dei Sauri) e le associazioni culturali Spazio Off e Ciak-Sipario (San Severo) in collaborazione e con il sostegno degli Assessorati alla Cultura dei quattro Comuni destinatari delle attività.

l’Addetto Stampa
Michele Princigallo