Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 226 visitatori e nessun utente online


gdfLa guardia di finanza di Foggia ha sequestrato circa 26.500 dispositivi di emergenza sanitaria, quali mascherine e visiere non sicuri e non idonei alla protezione individuale. 
Il sequestro è figlio di un serrato controllo contro l'emergenza Covid-19. I militari, dopo aver monitorato alcuni flussi in arrivo dall’estero di materiale sanitario, hanno effettuato un controllo presso un'attività commerciale al dettaglio di articoli igienico-sanitari del capoluogo, dove hanno rinvenuto nella disponibilità del commerciante 26.000 mascherine monouso e 500 visiere protettive in plastica dichiarate come dispositivi di protezione individuale. In realtà tali dispositivi erano sprovvisti non solo del marchio CE, ma erano privi anche di qualsiasi forma, anche tentata, di regolarizzazione nazionale, rendendo, pertanto quei dispositivi di protezione non conformi e sopratutto poco sicuri e potenzialmente pericolosi per chi li avrebbe indossati con l’intento di proteggersi dal rischio di contagio.