Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 178 visitatori e nessun utente online

larinascitapossibileIN MANO A CHI SONO ALCUNI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI?
Nella nostra città vi sono diversi impianti sportivi: il Palazzetto dello sport, il Campo di Calcio, la Palestra, due Campi all’aperto di calcetto, un Campo da tennis e basket.
Queste strutture sono state realizzate da più Amministrazioni Comunali; alcune di esse recentemente sono state interessate da lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria.
Attualmente la Palestra e i due Campi di calcetto all’aperto situati nei pressi del Cimitero sono gestiti, a seguito di gara di appalto, dalla ASD Basket.
Il Palazzetto dello sport e il Campo di Calcio fino a pochi anni fa erano gestiti direttamente dal Comune con l’impiego di proprio personale. Oggi a chi è affidata la gestione di queste due importanti strutture e del Campo da tennis e basket situato nella zona Ingrasso?
Consultando il Sito internet del Comune, si può verificare che non ci sono Deliberazioni della Giunta o Determinazioni Gestionali di questi ultimi quattro anni (2017-2021) con cui siano state espletate le procedure di gara per la gestione del Palazzetto dello sport, del Campo di Calcio e del Campo da tennis e basket situato nella zona Ingrasso. Perchè l’Amministrazione non prende una decisione a riguardo? Risulta, infatti, che a gestire quelle strutture non sia il Comune ma siano alcuni privati, tra cui un Consigliere Comunale, che ne hanno illegittimamente(?) continua disponibilità. Tale situazione arreca un danno erariale al Comune, trattandosi di un servizio a domanda individuale.
Perché il Vicesindaco Fusilli, che ha anche la delega allo Sport, consente di fatto una gestione privatistica di questi impianti pubblici?
Perché non sono state effettuate in questi anni le gare di appalto per la loro gestione così come prescrive il Regolamento Comunale?
Si tratta di impianti pubblici e non privati, di questo o quel Consigliere o Assessore! Ad essi hanno diritto di accedere tutti i cittadini, singoli o associati, secondo regole chiare e valide per tutti.
Lo sport è un servizio sociale, a cui hanno diritto di accedere tutti. Non è accettabile che l’utilizzo degli impianti dipenda dalla logica del favore agli amici.
Pertanto, lo Schieramento Civico “La Rinascita Possibile” diffida il Sindaco d’Arienzo e l’Assessore Fusilli a fare chiarezza su questa vicenda e a mettere in atto le procedure di gara per l’affidamento in gestione dei suddetti impianti sportivi, se non si vogliono assumere la grave responsabilità di danno erariale.
(Fonte: Schieramento civico “La Rinascita Possibile”)