Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 219 visitatori e nessun utente online

campoFondazione “Secondo Federico”. Campo: “Proposta di legge approvata all’unanimità dalla Commissione Cultura. Voglio coinvolgere Comune e Provincia di Foggia prima del Consiglio”
Dichiarazione di Paolo Campo, presidente della V Commissione Ambiente del Consiglio regionale

La proposta di legge che istituisce la fondazione “Secondo Federico” è stata approvata all’unanimità dalla Commissione Cultura del Consiglio regionale nella seduta odierna.
Un altro importante risultato per il progetto culturale che si propone di attivare in provincia di Foggia un’istituzione dedicata alla valorizzazione e la promozione del patrimonio materiale e immateriale riconducibile al retaggio dell’imperatore Federico II di Svevia.
Come ho avuto modo di affermare in Commissione presentando la proposta di legge, la volontà condivisa con i Comuni di Lucera, Monte Sant’Angelo e Torremaggiore è di rendere pienamente accessibili siti storici che rischiano di essere consumati dal tempo, offrire ai giovani ricercatori ulteriori opportunità di studio, sperimentare nuovi modelli di fruizione culturale, costruire un’offerta di turismo culturale e scientifico imperniata sull’eclettica figura dello Stupor Mundi.
In più, ritengo che la costituzione di un’istituzione così fatta sia parte della più ampia strategia messa in atto dalla Regione Puglia di affrancamento della Capitanata dalla pressione anche culturale esercitata dalla criminalità organizzata e di costruzione di una nuova narrazione di un territorio così ricco di storia e tradizioni.
Anche in quest’occasione non ho mancato di dare valore al contributo offerto dal vice presidente della Regione Puglia Raffaele Piemontese e dai consiglieri regionali eletti in provincia di Foggia, di maggioranza e minoranza, affinché si giunga alla costituzione della fondazione Secondo Federico.
Il prossimo step istituzionale è arrivare quanto prima alla discussione della proposta di legge in Consiglio regionale. Nel frattempo, condividerò il progetto culturale con la sindaca di Foggia Maria Aida Episcopo e il presidente della Provincia di Foggia Giuseppe Nobiletti per coinvolgere le istituzioni che rappresentano già nella fase costitutiva della Fondazione.