Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 196 visitatori e nessun utente online

Diciassette persone accolte, centinaia di donne e uomini contattati in strada, centinaia di studenti informati e sensibilizzati sul tema della tratta di esseri umani. Sono solo alcuni dei numeri del progetto "Aquilone 5" dell'assessorato alla Solidarietà e alle Politiche Sociali della Provincia di Foggia, concluso lo scorso 21 dicembre.
Dal 22 dicembre 2011, per 12 mesi, in continuità con il progetto precedente, sono iniziate le attività di "Aquilone 6" (ex art. 13 Legge 228/2003 - Avviso 6/2011), approvato dalla Commissione interministeriale per il sostegno alle vittime di tratta, violenza e grave sfruttamento del Dipartimento Pari Opportunità.
In circa tre mesi di attività (dicembre 2011 - marzo 2012), le persone accolte sono state dieci, 9 donne e 1 uomo, di diverse nazionalità: rumena, marocchina, keniota, albanese.
"Le trasformazioni in atto nel mercato del lavoro, la forte crisi economica e il conseguente precariato, le nuove dinamiche dei processi migratori - spiega l'assessore Antonio Montanino - sono i fattori principali di uno scenario complesso, al cui interno si celano forme illegali di grave sfruttamento dei lavoratori e delle lavoratrici migranti. Per questo - evidenzia Montanino - le azioni messe in campo dal progetto "Aquilone 6", anche grazie alla collaborazione dell'assessorato alle Pari Opportunità della Provincia di Avellino, rappresentano interventi urgenti oltre che necessari sul territorio di Capitanata e non solo. Proprio perchè il traffico di esseri umani finalizzato allo sfruttamento lavorativo sta diventando una componente strutturale di alcuni segmenti del mercato del lavoro, nel corso della conferenza internazionale contro la schiavitù e la tratta umana, organizzata alla Camera dei Deputati poche settimane fa, si è stabilito che entro il 2012 sarà pronto il pian!
o nazionale antitratta e verrà attivato l'osservatorio nazionale sul fenomeno. Una decisione importante e innovativa, che apre nuove prospettive - conclude Montanino - nella annosa lotta alle nuove forme di schiavitù".
Il progetto "Aquilone 6" garantirà, in sinergia con le attività di "Roxana 12", percorsi di assistenza e protezione alle persone vittime di sfruttamento lavorativo - anche di tipo sessuale - e di tratta, con la realizzazione di attività di inserimento socio-lavorativo, formazione, orientamento e informazione, attraverso l'accoglienza in strutture dedicate in Capitanata e nel territorio avellinese. In entrambi i territori saranno attive le unità di strada e saranno organizzati momenti di informazione e sensibilizzazione sul fenomeno della tratta.
Per il progetto "Aquilone 6" il finanziamento del Dipartimento Pari opportunità è pari a € 45.094,17, corrispondente all'80% dell'importo complessivo di € 56.367,71; la somma restante prevede un cofinanziamento condiviso da parte della Provincia di Foggia e della Provincia di Avellino.




comunicato stampa