Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 201 visitatori e nessun utente online

 

 

 



IL Gadd (gruppo amici della domenica), nello spirito di condivisione e di volontà di trasparenza che deve caratterizzare il governo della città, chiede all’Amministrazione quale sarà il destino dell’antica piazza mercato di Via Arpi.

Dall’intervento fatto con i fondi Urban nel 2000, infatti, l’antica piazza ha cambiato la sua ragion d’essere. Via l’antico mercato ortofrutticolo,via i “terrazzani”, via le donne che tiravano sul prezzo delle verdure, e via pure tutto l’indotto.

Cosa sia ora quel sito è difficile dirlo, di sicuro non è più una piazza, perché occupato da un “trenino” senza rotaie, o, se volete, da “una casa di bambole svedesi”: travature metalliche vistosamente imbullonate e pareti a vetro.

Un passaggio folle ed inimmaginabile dallo “stile liberty” allo “stile libero”, a cui si è anche tentato di dare dei contenuti, guardando ad un passato appena rinnegato: la festa del grano cotto, quella dello “scagliozzo”, del “torcinello” fino alla braciola di cavallo.

Poi l’infopoint per il turismo, in un gabbiotto laterale, passato di mano un paio di volte e chiuso nell’arco di due battiti di ciglia.
Dicono che nell’ufficio competente al Comune ci sia una catasta di richieste di utilizzo per la struttura: associazioni di volontariato, promozione sociale, ecc. Una catasta, troppe.
E allora non si concede a nessuno! E se nessuno la utilizza, c’è chi immagina che quel “gioiello” sia di nessuno, e allora sporca, deturpa e vandalizza il bene ed il sito.

Cosa intende fare l’Amministrazione di quella piazza? Come gestirla? Come non lasciarla morire abbandonata in mano ai teppisti? Come non lasciarla diventare territorio di nessuno, periferia nel cuore della città?

Foggia 12/04/2012

gli amici della domenica – Foggia (GADD)

infocontatto: amicidelladomenica@gmail.com