Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 234 visitatori e nessun utente online

 

Il degrado foggiano, ormai non ha più parole. Dopo i vari parchi giochi per bambini che vengono puntualmente distrutti oda vandali o non vengono curati fino a che sia la sola erba a poterci giocare. Le piste ciclabili che sono divenute vere e proprie pista da motocross, le strade che riprendono a pieno il significato dell'origine foggiana. Oggi il nostro amico Nico Baratta ha voluto evidenziare la mancanza di cestini dei rifiuti che non esistono.
Foggia, un paese dove il degrado è cosa comune e di moda.

Per evidenziare lo stato di assoluto, persistente e tacito degrado di una delle arterie principali di Foggia.
Dopo la mia denuncia sullo stato penoso dei marciapiedi (Sterrato Giannone, anziché corso), la mia attenzione, dopo le varie lamentele dei residenti, commercianti compresi, si è focalizzata sui cestini dei rifiuti che mancano e sulle panchine rotte, specie in Piazza Cavour.

Queste alcune foto della nostra bene amata Foggia, dove nessuno fa nullaper risistemarla ma, si fanno solo palazzi e colate di cemento.

 

Foggia, aprile 2012,Corso Giannone e Piazza Cavour

 

Mancano i cestini e Foggia degrada.

Mancano panchine sane e Foggia degrada.

Manca l'educazione e Foggia degrada.

Manca una politica che "ripulisca la città" e Foggia degrada.

Manca Senso Civico da una parte ed Etica dall'altra mentre Foggia degrada.

 

Passeggiando su Corso Giannone, sul lato di sinistra partendo dai giardini di Maria Grazia Barone, i cittadini non possono utilizzare i cestini, perché mancano. Situazione quasi identica sul lato destro.

Passeggiando nella piazza più famosa di Foggia, Piazza Cavour, sul lato di sinistra partendo da Corso Giannone tutte le panchine sono rotte, inutilizzabili e pericolose. Situazione quasi identica sul lato destro.

Pare una costante certamente dovuta all’inciviltà di alcuni o tanti nostri concittadini. Ma è anche un dato di fatto che il Comune non interviene per il ripristino di strumenti importanti per la vita della città.

Comune di Foggia, mi dici dove butto la carta? E dove mi siedo?

Intervieni!

Arrivederci

Nico Baratta