Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 283 visitatori e nessun utente online

Con 9 voti a favore e 3 contrari il Consiglio comunale di Troia ha approvato il rendiconto di gestione dell'esercizio finanziario 2011.
Confermata la solidità dell'Ente di via Regina Margherita che ha chiuso con un saldo attivo. "Numerosi gli elementi positivi", ha dichiarato in proposito il vice sindaco Matteo Cuttano, che ha evidenziato l'inesistenza di debiti fuori bilancio, l'incremento del patrimonio comunale per un valore complessivo di 1.500.000 di euro, la riduzione degli interessi passivi, le numerose opere pubbliche realizzate con fondi dello Stato. "Si tratta di un atto formale" ha detto il sindaco Edoardo Beccia in apertura di seduta. "Ma l'approvazione del documento contabile, che sintetizza le risultanze di una attività programmata e realizzata, costituisce l'occasione per ragionare con l'opposizione in termini di dialogo, non per condividere le scelte, che spettano alla maggioranza, ma per governare meglio i cambiamenti e affrontare le difficoltà (specie nell'attuale momento congiunturale nazionale e internazionale) in una logica del bene comune". Una affermazione colta positivamente dal capogruppo della minoranza Giovanni D'Attoli ma che non ha cambiato il giudizio sull'atto da approvare: "non abbiamo condiviso il preventivo, quindi neanche il consuntivo", ha detto il rappresentante dell'opposizione precisando di essere pronto a dare un contributo, per determinare la formulazione di scelte che contribuiscano a far superare i disagi dei cittadini. "Occorre, però, un segnale di apertura. Le scelte possono essere condivise ma vanno discusse prima". Il riferimento, esplicitato e condiviso anche dal consigliere Carlo Rubino, è all'imminente bilancio di previsione. Numerose le occasioni nelle quali tra maggioranza e gruppi di minoranza è mancato il dialogo, secondo il consigliere di opposizione, che ha fatto un elenco di alcuni quesiti rimasti "senza risposta". "Tuttavia è apprezzabile l'apertura del Sindaco", secondo il consigliere Silvano Panarese, che giudica l'imminente approvazione del bilancio di previsione, una opportunità, "un modo concreto per manifestare un rapporto collaborativo", "che dia un senso, nel rispetto dei ruoli, alle parole del Primo Cittadino", ha chiosato Giovanni D'Attoli. Subito colta l'occasione da parte del Sindaco per fornire le risposte ai quesiti posti durante la seduta di Consiglio, premesse per il nuovo, positivo clima auspicato da tutti.



comunicato stampa