Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 276 visitatori e nessun utente online

11 milioni 811mila euro disponibili per la Provincia di Foggia

Consiglio provinciale, approvato all'unanimità l'aggiornamento del Piano di Attuazione del Programma Regionale per la tutela . Il Consiglio provinciale ha approvato all'unanimità questa mattina l'aggiornamento del Piano di Attuazione del Programma Regionale per la tutela dell'Ambiente. L'ammontare del finanziamento regionale a disposizione dell'Amministrazione provinciale ammonta a 11 milioni 811mila euro. I contenuti del Piano sono stati illustrati all'Assise dall'assessore provinciale all'Ambiente, Pasquale Pazienza, il quale ha sottolineato in particolare «la continuità del piano con la programmazione messa in campo negli anni scorsi dalla Provincia di Foggia» e la valenza «di un intervento programmatorio che offre rilevanti opportunità nella definizione delle linee di attività in un campo di grande importanza, soprattutto nell'ambito delle azioni rivolte al tema della gestione dei rifiuti solidi urbani». Nello specifico il Piano Provinciale opera su tre linee di intervento: l'asse 2, inerente le aree protette, per il quale sono disponibili 2 milioni 392mila euro; l'asse 10, inerente interventi "indistinti", per i quali sono disponibili 8 milioni 100mila euro; l'asse 6, inerente lo sviluppo dell'attività di monitoraggio e controllo ambientale, per il quale sono disponibili 1 milione 319mila euro. «Particolare attenzione - ha spiegato l'assessore Pazienza - merita l'opera che potrà essere svolta nell'ambito della gestione della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani, per un verso attraverso la realizzazione di impianti di compostaggio, per l'altro con un forte incentivo alla raccolta differenziata». Sul punto l'Assise ha demandato all'esame della Conferenza dei capigruppo la proposta avanzata dal presidente del gruppo consiliare del Popolo della Libertà, Paolo Mongiello, riguardante l'istituzione di una Commissione consiliare speciale cui attribuire un compito di supporto e di affiancamento dell'assessorato provinciale all'Ambiente nel percorso di attuazione gestionale del Piano. In apertura di seduta il Consiglio ha osservato un minuto di raccoglimento per le vittime del sisma che ha colpito l'Italia Settentrionale. A questo proposito l'assessore provinciale ai Lavori pubblici, Domenico Farina, ha annunciato che l'Ente di Palazzo Dogana attiverà, nelle prossime ore, un conto corrente ad hoc sul quale potranno essere effettuate donazioni in favore delle popolazioni terremotate. Nel contempo, ha aggiunto Farina, presso la sede di via Telesforo è attivo un presidio del coordinamento provinciale delle associazioni di Protezione Civile, i cui volontari, non appena sarà possibile, partiranno alla volta delle zone interessate dal sisma per portare alla popolazione soprattutto tende.
L'Assise ha poi provveduto all'elezione del nuovo componente del Collegio dei Revisori dei Conti in sostituzione di Raffaele Di Ianni, che recentemente è andato a ricoprire la carica di assessore al Bilancio. A prendere il suo posto sarà Alfonso Tandoi. L'assemblea consiliare ha anche eletto i consiglieri provinciali che assumeranno il ruolo di componenti del Consiglio di Amministrazione della "Scuola di Protezione Civile della Provincia di Foggia". Si tratta di Angelo De Vita e Francesco Paolo La Torre (Popolo della Libertà) e di Michele Augello (Indipendente). L'assise ha successivamente approvato all'unanimità la modifica statutaria per la società consortile "Promodaunia". Una modifica, ha spiegato il vicepresidente della Provincia e presidente di "Promodaunia", Billa Consiglio, resasi necessaria in ragione dell'uscita della Camera di Commercio da consorzio. Il nuovo statuto ha così "normato" e disciplinato l'eventuale adesione delle Amministrazioni di Capitanata, alle quali sarà applicata una quota di contributo progressiva rispetto alla loro dimensione. Sempre all'unanimità il Consiglio ha infine approvato il regolamento per la concessione in uso di beni immobili di proprietà provinciale, che d'ora in poi, come ha chiarito all'aula il presidente della Commissione consiliare "Regolamento", Francesco De Monte, avverrà a titolo oneroso. Nel corso del lungo ed articolato dibattito sono intervenuti i Consiglieri provinciali Gaetano Cusenza (Gruppo Misto), Roberto Nigro (Partito Socialista), Antonio Prencipe (Partito Democratico), Paolo Mongiello (Popolo della Libertà), Giuseppe Moscarella (Popolo della Libertà), Michele Bonfitto (Unione di Capitanata), Pasquale Pellegrino (Unione di Capitanata), Attilio Marchegiani (La Capitanata prima di tutto), Michele Augello (Indipendente).



comunicato stampa