Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 143 visitatori e nessun utente online

Foggia, 21 giugno 2012, Via Olivadi – Via Lenotti zona Macchia Gialla, un piccolo incendio, divampato alle ore 15.30 circa, stava minacciando l’incolumità dei residenti e pedoni, degli esercizi commerciali presenti in zona e di molte auto parcheggiate. A destare preoccupazione erano gli alberi a basso fusto e le auto parcheggiate intorno all’aiuola dove il fuoco ha iniziato la sua irrimediabile distruzione.

A bruciare dapprima è stata l’erba secca , oramai presente in gran parte della città. Poi i rifiuti presenti nell’aiuola composti da carta e buste di plastiche sparse per tutta l’area dell’aiuola. Le fiamme lambivano balconi e giardini condominiale posti ai piani rialzati dei vari palazzi dell’area. Nell’area transitava l’auto della Polizia Municipale di Foggia con a bordo lo “Street Control”, che ha dato subito l’allarme chiamando i Vigili del Fuoco. Purtroppo i Vigili del Fuoco erano già impegnati domare un altro grosso incendio e alcuni nei dintorni di Foggia. Pertanto, e senza desistere, la Polizia Municipale ha iniziato le fasi di spegnimento del piccolo incendio. Lo ha fatto chiedendo ed ottenendo il prezioso aiuto dei residenti che, armati di secchi, hanno spento le fiamme. L’aiuto è giunto da tutti, coinvolgendo anche le attività commerciali che hanno fornito agli agenti della Polizia Municipale e ai cittadini volonterosi e responsabili, quantità d’acqua necessari per domare i focolai che minacciavano l’intera area. Una bella azione di gruppo, considerando che il fuoco fa paura a tutti. Questo lo ritengo un segno di responsabilità e voglia di fare che è nel DNA di tutti noi: basta volerlo e metterlo in pratica, senza distinzioni.

Le immagini che vi propongo sono le fasi salienti dell’accaduto. Naturalmente vanno i ringraziamenti alla Polizia Municipale di Foggia e ai residenti che hanno partecipato all’azione.

NewsGargano.com era li e non si è fatta sfuggire quest’ultima azione di Cittadinanza Attiva, Consapevole e Responsabile, oltre che Partecipata.

Di seguito il link su youtube le immagini del video di quanto è accaduto.


http://youtu.be/scrCT-tS70c


Nico Baratta