Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 177 visitatori e nessun utente online

La Regione Puglia condivide e avvalora il percorso individuato dalle Amministrazioni comunali di Foggia e Bari per garantire la gestione integrata della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti nel capoluogo dauno. Ciò avverrà con la sottoscrizione del contratto di servizio tra il Comune e la barese AMIU SpA, che opererà con il personale e i mezzi di AMICA SpA utilizzando lo strumento giuridico del fitto d'azienda. E' l'esito della prima conferenza dei servizi, svoltasi questa mattina a Bari presso l'assessorato regionale alla Qualità dell'ambiente, cui seguirà quella decisoria che sarà convocata dal sindaco di Foggia Gianni Mongelli una volta predisposti tutti gli atti propedeutici e necessari. La procedura sarà, quindi, conclusa dall'ordinanza del presidente della Giunta regionale. Oltre al sindaco e agli assessori foggiani Pasquale Russo e Pippo Cavaliere, coadiuvati dalla struttura tecnica comunale, all'incontro odierno hanno partecipato: l'assessore regionale Lorenzo Nicastro ed il dirigente del settore; l'assessore al ramo del Comune di Bari Gianni Giannini; il presidente ed il direttore di AMIU, rispettivamente Gianfranco Grandaliano e Antonio di Biase; la curatrice fallimentare di AMICA SpA Mirna Rabasco. Premessa la condivisione del percorso individuato, la Regione Puglia ha offerto la propria disponibilità a compiere tutti gli atti necessari ad autorizzare l'AMIU SpA a gestire il ciclo dei rifiuti nella città di Foggia. Ciò varrà per il periodo necessario all'organizzazione ed all'esperimento della gara per l'assegnazione del servizio bandita dal Comune di Foggia. Il verbale della riunione sarà trasmesso al giudice fallimentare del Tribunale di Foggia con la richiesta di prorogare il termine dell'esercizio provvisorio del servizio da parte di AMICA, fissato al 30 settembre, al solo scopo di scongiurare l'emergenza nelle more del perfezionamento degli atti e per procedere alla determinazione del canone di fitto. "E' stato compiuto il primo, importante passo operativo per la soluzione di una potenziale crisi igienico-ambientale ed occupazionale - commenta il sindaco Gianni Mongelli - Il mosaico da comporre è particolarmente complesso, anche sotto il profilo tecnico-normativo, ma tutti hanno espresso chiaramente la volontà di concorrere positivamente alla soluzione individuata, a cui sono fiducioso si giunga in tempi ragionevolmente rapidi. Ringrazio la Regione Puglia, il Comune di Bari, l'AMIU e la curatela di AMICA per l'impegno e la solidarietà mostrati verso la comunità foggiana".



comunicato stampa