Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 256 visitatori e nessun utente online

Ci sono argomenti che vengono esclusi dalle normali conversazioni per un mal riposto senso della decenza.

Uno di questi è l'incontinenza: un problema che riguarda prevalentemente le persone anziane. In una società che invecchia, come la nostra, siamo il secondo paese al mondo per longevità, il problema si farà sempre più pressante.

In un paese normale la politica programma per tempo studiando i fenomeni e anticipandone le risposte ai bisogni.

L'industria commerciale ha intercettato i nuovi bisogni, basti vedere i nuovi spot che pubblicizzano i pannoloni per gli anziani più o meno deodorati e deodoranti: pecunia non olet, dicevano gli antichi, la decenza davanti al guadagno fa un passo indietro, diremmo oggi.

È esperienza comune , per chi ha in casa un anziano, maschio in particolare, la difficoltà che questi hanno di uscire perché non sanno dove poter fare la pipi qualora dovessero avere lo stimolo, evento assai frequente per l'età.

Non si parla di pipì perché non sta bene, perché non è "decente" , e nel silenzio della decenza si consumano i bisogni non espressi , perché parlarne non sta bene.

Noi del GADD (gruppo amici della domenica) invece vogliamo parlarne e squarciare quel velo di falso pudore ed occuparci, nel nostro piccolo , del problema degli anziani e degli aumentati bisogni di avere a portata di mano dei servizi igienici pubblici.

La civiltà di una comunità si misura anche su questo.

I bagni pubblici puliti, aperti e accessibili a tutti sono un diritto non solo e soprattutto per le persone anziane che più frequentemente ne hanno bisogno, ma anche per i numerosi senzatetto, per i turisti, per tutti i cittadini.

Per questi motivi, il Gadd domenica 4 novembre, alle ore 10,30, sarà davanti al pronao della Villa Comunale, per dare voce a questo ‘bisogno’ sociale.

La cittadinanza è invitata.