Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 282 visitatori e nessun utente online

"E' scandaloso oltrechè incivile per una città capoluogo di provincia, quale è il Comune di Foggia, che ancora oggi, i bambini disabili non abbiano iniziato l'anno scolastico. E' un grave oltraggio ai diritti e alla dignità umana dei fanciulli".

E' il grido d'allarme lanciato dal Consigliere regionale de La Puglia per Vendola, Anna Nuzziello, a seguito delle numerose denunce ricevute dai genitori che da oltre due mesi, con lettere ed e-mail cercano di mettersi in contatto con l'amministrazione comunale, senza alcun esito.

"Facendomi portavoce della disperazione e del dolore che le famiglie dei bambini stanno vivendo - continua Nuzziello - sono intervenuta personalmente con il Sindaco Mongelli, che mi aveva assicurato che presto i bambini sarebbero tornati a scuola. E non solo, tramite la stampa ho denunciato la situazione con un comunicato non più di venti giorni fa. E ancora nulla".

"Oggi le famiglie continuano a scrivermi e a contattarmi - evidenzia il consigliere regionale de La Puglia per Vendola - per descrivere i disagi e le umiliazioni per i loro figli, che sono ancora a casa anzichè a scuola come gli altri bambini, e che l'amministrazione comunale non si è degnata di concedere una spiegazione, un incontro o una rassicurazione. E' una situazione scandalosa a cui bisogna porre rimedio con la massima urgenza. Non esistono giustificazioni che tengano di fronte a questa sciatteria sociale e umana, solo perchè i bambini sono diversamente abili".

"L'invito - conclude Nuzziello - che questa volta rivolgo agli amministratori comunali di Foggia è di immedesimarsi nel ruolo dei genitori e a pensare ai bambini disabili come se fossero loro figli solo per un momento, sono certa che le barriere burocratiche che li dividono dalle soluzioni per mandarli a scuola finirebbero di diventare insormontabili". /comunicato




comunicato stampa