Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 319 visitatori e nessun utente online

Foggia come Napoli, per quanto riguarda l'immondizia. Tutti i cassonetti della città sono stracolmi d'immondizia. In alcune parti si sono creati un cassonetto di riserva di fronte a quelli veri (vedi via Matteotti vicino alla chiesa di Gesù e Maria). In queste ore si sta provvedendo a raccogliere i rifiuti con il'aiuto dei dipendenti SIA e ASE, e con la scorta della polizia. E sempre in queste ore il sindaco Mongielli ci invita a ridurre per quanto possibile i conferimenti di rifiuti nei cassonetti. A questo punto ci sorgono spontanee uno o più domande. Perchè è stata aumentata la Tarsu? Non abbiamo un sistema di differenziata e paghiamo come tale. Sempre il nostro sindaco, meno di un anno fa, emanò un'ordinanza dove si vietava il conferimento di rifiuti nei giorni festivi. E chi ha dei bambini piccoli? Che fa? Durante l'estate evitiamo la formazione di ratti per strada per spostarla in casa? Ed ora ci dice di produrre meno rifiuti. Ha dato un'occhiata allo spreco di carta ed altro che c'è a palazzo di città? E poi perchè dobbiamo essere sempre e solo noi cittadini a fare sacrifici? A loro non tocca mai? Se il buon esempio va dato, che si accomodino pure. Se il periodo è di crisi, allora perchè per un mese non tagliano il loro stipendio?  Va bene che è Natale però forse ora pretendiamo la Luna. Si aggiunge che se Foggia e la sua provincia sono ultimi, penultimi o comunque in zona retrocessione nella qualità della vita e si pagano le tasse più alte, ovviamente questo non viene preso in considerazione e non si cerca di far nulla che possa migliorare la situazione.