Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 287 visitatori e nessun utente online

«…lasciati soli dalla Forze dell’Ordine e da un’amministrazione distratta e incosciente per il bene e la sicurezza pubblica»

 

Foggia, 21 dicembre 2012

 

Ci risiamo. A Foggia durante la notte del 20 dicembre il Piazzale San Giuseppe Artigiano è stato “visitato” dai ladri. Approfittando del luogo isolato (non controllato dalle Forze dell’Ordine) e delle ore notturne e gelide, un’altra auto è stata depredata da ignoti che hanno rubato i quattro cerchioni(nella foto l’auto derubata).

L’area purtroppo attenzionata da ladri d’auto e appartamenti non è nuova a queste azioni. Da mesi i residenti hanno chiesto alle Forze dell’Ordine maggior controllo. A nulla son valse le centinaia telefonate, sia al 113, sia al 112, per essere tutelati. Eppure Foggia ha delle eccellenze nel campo della tutela della legge dalle quali sta ottenendo risultati positivi che fanno ben sperare per il futuro della città. I residenti hanno paura e spesso sono costretti a rintanarsi in casa, a trascorrere ore notturne insonni per evitare spiacevoli sorprese. Un problema che fa vergognare chi dovrebbe tutelarci. Difatti, ieri alcuni residenti, telefonando alle centrali operative della Polizia e dei Carabinieri di Foggia, hanno posto il problema chiedendo di far girare più frequentemente nel piazzale le rispettive pattuglie di servizio nelle ore notturne. Ebbene (diciamo…), durante la notte non si son viste pattuglie. Tuttavia i residenti si sono organizzati per far fronte a questo grave problema, stabilendo delle ronde di controllo dell’area per fronteggiare i furti subiti avvisando tempestivamente le Forze dell’Ordine in caso di “spiacevoli sorprese”.

Purtroppo si è arrivati anche a questo nella città di Foggia, dove i cittadini devono organizzarsi per tutelare la loro area di domicilio.

Con ciò, i residenti di Piazzale San Giuseppe Artigiano, dopo i numerosi furti negli appartamenti, dopo i numerosi furti d’auto e loro componenti (cerchioni e pneumatici), dopo i furti di capi di abbigliamento stesi sui balconi dei piani romani, dopo auto bruciate con rischi d’incendi più gravi, dopo le numerose sollecitazioni ai tutori della legge per fronteggiare i continui schiamazzi notturni che avvengono sul piazzale della chiesa prospiciente al piazzale (discoteche all’aperto, tiro a segno con pietre e bottiglie, partite di calcio di giovani maggiorenni incuranti del bene e quiete pubblica notturna), dopo lo spaventoso “attentato” incendiario della Scuola Media F. De Sanctis, insomma dopo esser stati lasciati soli sia dalle Forze dell’Ordine e soprattutto da un’amministrazione distratta e incosciente per il bene e la sicurezza pubblica, chiedono alle redazioni dei media una massiccia comunicazione per fronteggiare i fenomeni malavitosi che svolgono nell’area citata. Inoltre, chiedono ancora una volta alle Forze dell’Ordine una presenza maggiore.

Nico Baratta

Direttore Responsabile