Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 175 visitatori e nessun utente online

isolapedonalefoggia
Un sondaggio tra i cittadini, una raccolta firme, un dialogo aperto con commercianti e rappresentanti di categoria. Per promuovere la proposta dell'estensione dell'isola pedonale a Foggia è il gruppo "Foggia propositiva" ha fatto di tutto, accogliendo anche i pareri negativi, seppur pochissimi. L'iniziativa ha riscosso particolare attenzione dalla comunità foggiana che ha espresso considerazioni positive (pari al 93% della popolazione contattata), sempre se realizzata in modo ragionato e con interventi utili a migliorare l'accessibilità del centro cittadino, portando vantaggi sia al consumatore che al commerciante. L'isola pedonale, però, non dimentichiamolo, è rivolta ad una utenza generalizzata. Il foggiano ha il diritto di poter avere spazi dove può passeggiare liberamente, senza la pericoloso aggressività dello smog e la confusione del traffico. Purtroppo, nonostante la grande disponibilità dell'assessore al Traffico Arcuri, il sindaco Mongelli non si è voluto assumere alcun impegno per determinare, quanto meno, la sperimentazione di una chiusura al traffico il sabato pomeriggio o nei giorni festivi, come ad esempio quelli del periodo natalizio quando, tra l'altro, è stata registrata l'enorme difficoltà per i pedoni di muoversi nella zona di piazza Giordano, lato negozi.
La scelta di estendere l'isola pedonale, in modo ragionato, può rappresentare una opportunità di miglioramento della città. Se il Sindaco non ha nessuna intenzione di procedere, lo dica pubblicamente. Vorrà significare che attenderemo le prossime elezioni per far impegnare il nuovo Sindaco su una nuova isola pedonale, magari con un arredo più elegante, con iniziative più organizzate, per trasformare piazza Giordano nel salotto della Città.
Peccato, perchè nelle gravi difficoltà economiche del comune, il progetto di una nuova isola pedonale poteva essere un segnale importante e a basso costo, per dire che si ha voglia di cambiamento.


comunicato stampa