Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 398 visitatori e nessun utente online

comuneapricena

Fino a 50mila euro per le attività, con particolare attenzione a centri storici e mercati rionali

Arrivano importanti finanziamenti dalla Regione Puglia a sostegno delle attività commerciali, nell'ottica della rivalutazione dei centri storici e delle piccole attività. Si tratta di misure che prevedono contributi fino a 50mila euro nell'ambito del Piano Integrato di Sviluppo Territoriale "F.o.r.t.o.r.e.". Sarà possibile presentare domanda online dal 4 marzo al 4 aprile 2013. Maggiori informazioni sono disponibili al sito www.sistema.puglia.it.
In totale sono previsti stanziamenti per oltre 6.5. milioni da destinare a nuove attività o ad opere di ammodernamento, ampliamento e ristrutturazione di realtà commerciali già esistenti. E' possibile accedere a un contributo massimo di 25mila euro, pari al 70% sule spese ammesse, da destinare ai singoli imprenditori. I progetti presentati da associazioni di via o di strada sono finanziabili fino a 50mila euro, pari al 70% sulle spese ammesse. "E' una grande occasione - spiega il Sindaco Antonio Potenza - che la nostra Città deve necessariamente cogliere. Il finanziamento è rivolto alle piccole attività commerciali e può dare forte impulso ad un settore rilevante della nostra economia locale. Fa piacere notare - sottolinea il Primo Cittadino - l'attenzione data ai centri storici: come Amministrazione puntiamo alla rivalutazione del cuore della nostra Città grazie anche a queste forme di sostegno". "Ecco perchè invitiamo gli imprenditori interessati a valutare l'importanza di questo finanziamento regionale. Siamo pronti a sostenere qualsiasi progetto cercando di essere il miglior tramite possibile tra i Cittadini e la Regione. Questa Amministrazione sta puntando in maniera decisa sulla rivalutazione del centro storico e siamo convinti che tanti Apricenesi sono pronti a fare altrettanto. La ripresa economica e occupazionale della nostra Città - conclude - passa anche dalla rivalutazione delle sue specificità".

comunicato stampa