Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 219 visitatori e nessun utente online

manifestielettoraliabusive

Egregio sig. Sindaco, girando per le strade della nostra città avrà avuto modo di vedere anche Lei i manifesti elettorali abusivi che le tappezzano. Come Lei di certo saprà il Comune è l'organo preposto alla vigilanza sul rispetto delle affissioni in tempo di elezioni, applicando le dovute sanzioni pecuniarie nei confronti di coloro che non rispettano il dettato della legge, compreso il pagamento delle spese per la rimozione dei manifesti abusivi. Non pensa, Lei, che si potrebbe lanciare un segnale di legalità nei confronti della cittadinanza, attivando gli organi competenti alla vigilanza (Polizia Municipale in primis) perchè facciano tutte le verifiche del caso, irrogando le sanzioni a tutti quei candidati di partito che, da destra a sinistra, predicano il rispetto delle regole ma poi per primi le violano?
Leggiamo che il Comune di Foggia si appresta a votare nuovi aumenti di tasse (IMU e TARSU), con ulteriore impoverimento di una realtà socio-economicamente depressa come quella foggiana. L'irrogazione di queste sanzioni - e la loro concreta riscossione - potrebbe portare nelle casse di un Comune sul'orlo del fallimento centinaia di migliaia di euro, ma ci rendiamo conto che è meglio tassare i cittadini foggiani, anzichè chiedere alla partitocrazia foggiana di rispettare la legalità.
Sarebbe bene che i cittadini foggiani sapessero che ogni manifesto abusivo ha per loro un costo: almeno 10€ per ogni scritta "affissione abusiva", apposta sui manifesti. Sarebbe interessante sapere, infine: a quanto ammontano le sanzioni irrogate dal Comune relative alle precedenti affissioni elettorali abusive? Il Comune di Foggia si è già attivato per la loro riscossione? I cittadini foggiani e noi dell'associazione radicale "Maria Teresa di Lascia" aspettiamo fiduciosi una risposta.

comunicato stampa