Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 185 visitatori e un utente online

uniCOMUNICATO STAMPA

Il Comitato Provinciale di Foggia della Croce Rossa Italiana estende l’azione di assistenza ai migranti: accordo con     l’Università degli Studi di Foggia, all’interno del progetto Praesidium VII.

Verrà sottoscritto martedì 9 aprile 2013 l’accordo tra il Comitato Provinciale di Foggia della Croce Rossa Italiana e l’Università degli Studi di Foggia,  rientrante nell’ambito delle iniziative intraprese dalla C.R.I., a livello nazionale e locale, con il progetto Paesidium VII. Ora il progetto prevede, tra l’altro, la condivisione di una clinica mobile per l’assistenza medico-sanitaria gratuita ai migranti stagionali che sono privi di qualsiasi assistenza sanitaria, clinica già operativa , ma che avrà l’apporto dei medici specializzandi dell’Università.  
L’accordo sarà siglato nel corso di un incontro, in programma appunto il 9 aprile presso la Sala Turtur degli Ospedali Riuniti di Foggia (+viale Pinto,1), con inizio alle ore 15.30, al quale prenderanno parte i promotori dell’accordo:  il Preside della Facoltà di Medicina dell’Università di Foggia Prof. Matteo Di Biase, il Pro-Rettore dell’Università degli Studi di Foggia Prof. Giuseppe Carrieri, il Presidente Regionale Cri Puglia dott.ssa Santa Fizzarotti Selvaggi ed il Presidente del Comitato Provinciale Cri di Foggia Avv. Raffaele Pio Di Sabato.
L’accordo nasce, anche, dall’intento di assicurare la piena applicazione di valori condivisi, mediante la promozione di attività formative, di studio, di analisi e di ricerca, nonché di diffusione e divulgazione di temi di interesse comune. Il tutto  in applicazione dei contenuti del  Praesidium VII, uno dei più importanti programmi in materia di assistenza ai migranti in Italia che, a livello nazionale, vede da anni la collaborazione tra Croce Rossa Italiana, Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) e Save the Children. Particolare attenzione è dedicata alle regioni meridionali, tra le quali, la Puglia per il miglioramento e la tutela delle condizioni dei migranti che approdano sulle coste italiane.
La Croce Rossa Italiana, attraverso il Praesidium VII,  è impegnata, oltre al monitoraggio dell’assistenza socio – sanitaria, ad assicurare informazioni, accessibilità ai servizi per il migrante e soprattutto alla tutela della salute.
Alla sottoscrizione dell’accordo seguirà un seminario formativo, avente rilevanza regionale, dal titolo: Le radici di una scelta, che affronterà tematiche di area medica e volontariato, partendo dallo studio della medicina per arrivare a illustrare il movimento internazionale e le attività di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.
 
Interverranno, oltre ai promotori dell’iniziativa, il Dott. Angelo Graziano e Dott. Vito Procacci per un confronto tra medici e volontari sul principio base di una scelta di vita a favore degli altri.