Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 336 visitatori e nessun utente online

Goletta-Verde 300x287“Il 19 novembre dello scorso anno avevo presentato un’interrogazione urgente all’assessore all’Ambiente per conoscere la reale situazione di tutti gli impianti pugliesi di depurazione, per proteggere la salute di quanti vivono e transitano nella nostra regione, per garantire la genuinità dei nostri prodotti e salvaguardare agricoltura, ambiente, turismo, l'intera nostra economia e per fare il punto sull'attendibilità, sulla tempestività e sull'efficacia dell'operato degli organi e delle strutture deputate al controllo, sottolineavo.

Mentre sono ancora in attesa di una qualsiasi risposta la situazione, già allarmante allora, non è certamente migliorata, come evidenziato dal rapporto presentato da Legambiente relativo alla campagna di monitoraggio delle nostre coste e che ha evidenziato notevoli e preoccupanti criticità, le quali meriterebbero non solo risposte alle interrogazioni dei consiglieri regionali ma anche e soprattutto interventi rapidi ed efficaci per il bene della collettività".

Giannicola De Leonardis, presidente della settima Commissione Affari Istituzionali della Regione Puglia, ribadisce la necessità di fare luce, dopo gli inquietanti dati emersi dal campionamento effettuato da Goletta Verde, sul reale stato in cui versano tutti i depuratori in Puglia, “per riflettere su opportunità, costi e benefici delle società controllate di Acquedotto Pugliese chiamate a un compito delicatissimo, ma dai risultati sconcertanti  alla luce di quanto emerge periodicamente.

Per sapere quanti controlli da parte di operatori e tecnici dell'Arpa hanno fatto emergere anomalie nel recente passato, quali azioni hanno fatto scaturire e quali interventi in tempi rapidi la giunta intenda adesso adottare per scongiurare una possibile emergenza ambientale: le stesse domande che ponevo otto mesi fa e che mantengono tutta la loro disarmante attualità" la conclusione di De Leonardis.

Comunicato Stampa De Leonardis