Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 226 visitatori e nessun utente online


6146img10697-60COMUNICATO STAMPA
15 novembre 2013

 “Sì alla libertà di cura. Si per Stamina”. I malati di SLA contestano fuori il Tribunale

Foggia – Dopo le ultime vicende legate al disaccordo di molti soggetti giuridici e sanitari se far utilizzare il metodo Stamina per curare la SLA –Sclerosi Laterale Amiotrofica-, che da cure già svolte fuori i confini italiani hanno prodotto rilevanti miglioramenti,  l’associazione Vivalavita Onlus Italia, Asamsi Sezione Foggia e Movimento Pro Stamina Puglia, organizzano una manifestazione di contestazione, «chiamando tutti a sostenere tale causa, ovvero: libertà di cura per tutti i malati gravi e gravissimi».  La manifestazione di protesta si svolgerà giovedì 21 novembre 2013, a partire dalle ore 9, davanti la sezione Distaccata Tribunale di Foggia, angolo Corso Del Mezzogiorno - Viale Ofanto.
«Sì alla vita, sì alla Stamina. Vogliamo essere liberi di scegliere come curarci. Negarci la libertà di scegliere uguale nostra condanna a morte» le voci corali che si sono alzate per sostenere il metodo tanto discusso da parte di esponenti sanitari e di associazioni.  «A sostenere la nostra battaglia ci sarà il Dott. Marino Andolina (Vice Presidente Stamina Foundation) –replicano il dott. Romagnuolo Savino Ivano , Vice Presidente Associazione Viva La Vita Onlus ITALIA, e il Presidente della sez. della Puglia, Longo Giovanni-. A fronte dei numerosi casi di sentenze contrarie al volere dei malati partorite dalla II sezione del Tribunale Sezione Lavoro di Foggia, -concludono Romagnuolo e Longo- noi saremo in piazza per testimoniare il contrario».

Grazie, auguri e vivissimi saluti.
IL PRESIDENTE
Giovanni Longo

Info: 349.7388391
vivalavitapuglia@hotmail.it
www.vivalavitapuglia.org

Nico Baratta
Ufficio Stampa


5xmille: Cod. Fisc. n° 92044970710
Donazioni Cod. I.B.A.N.:
IT89Y 08810 78592 000012001036 c/o BCC di San Giovanni Rotondo