Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 94 visitatori e nessun utente online

unifgateneofoggia copyNel territorio che ospita il C.A.R.A. e diversi campi di accoglienza

dal 25 febbraio via alle lezioni su flussi migratori ed emergenze planetarie
Al corso di Diritto internazionale delle migrazioni, organizzato dal prof. Eugenio Zaniboni del Dipartimento di giurisprudenza dell'Università di Foggia, è stato ufficialmente concesso il patrocinio dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. Comincia con il sostegno dell'UNHCR (acronimo di United Nations High Commissioner for Refugees) l'avventura del primo corso di Diritto internazionale delle migrazioni, che dal 25 febbraio – con appuntamenti settimanali, fissati tutti i martedì dalle 14.30 alle 17.30 – illustrerà a studenti e professionisti l'evoluzione di una materia giuridica divenuta di stringente attualità: quella relativa all'asilo politico, dalla richiesta di tutti i migranti in fuga da fame, persecuzioni e guerre alla concessione da parte dei Governi che non sempre osservano i patti internazionali sottoscritti.Ma al di là della concessione del prestigioso patrocinio dell'UNHCR, questa prima edizione del corso di Diritto internazionale delle migrazioni assume un particolare significato poiché organizzata in un territorio davvero molto sensibile al tema. La Capitanata, praticamente da sempre a causa della propria vocazione prettamente agricola, ospita ogni estate dai 10 ai 15mila operai extracomunitari legati alla raccolta di pomodoro, grano e olive: una presenza massiccia a cui si aggiunge l'istituzione, ormai da oltre vent'anni, di quello che un tempo era il Centro di accoglienza temporanea e oggi invece è il Centro di accoglienza per richiedenti asilo di Borgo Mezzanone (C.A.R.A., gestito direttamente dal Ministero dell'interno): una struttura che, durante il momento più drammatico della guerra dei Balcani, nell'agosto 2002, arrivò ad ospitare oltre 2000 profughi richiedenti asilo. “Un riconoscimento prestigioso quello del patrocinio dell'UNHCR – sostiene il prof. Eugenio Zaniboni, titolare dell'insegnamento di Diritto internazionale delle migrazioni – soprattutto perché rilasciato con grande parsimonia. Per quanto riguarda il corso, invece, credo sia molto importante che queste lezioni vengano impartite agli studenti che vivono in un territorio, come la Capitanata, con una fortissima vocazione all'accoglienza. Da sempre questa provincia ospita flussi migratori molto importanti, di cifre ed entità molto consistenti. Questi flussi sono garantiti da norme internazionali, norme che stabiliscono come e perché l'asilo, in certi casi, sia un diritto e non soltanto una concessione . La nostra formazione si rivolge non solo agli studenti, ma anche a tutti i soggetti coinvolti nella grande operazione di cooperazione culturale che sta alla base dell'accoglienza, insomma si propone come uno strumento di conoscenza e non solo come uno strumento didattico e formativo”. Il programma di esame del corso è composto dall'analisi e la discussione approfondita del libro “L'asilo dalla Convenzione di Ginevra al diritto dell'Unione europea” (Cacucci Editore, Bari) di cui è autore Francesco Cherubini, che poi sarà integrato da alcune sentenze emanate da Corti italiane ed europee “affinché gli studenti – conclude il prof. Zaniboni –, che poi sono gli avvocati di domani, possano familiarizzare oltre che con la normativa anche con le tecniche di argomentazione giuridica utilizzate nei Tribunali italiani e internazionali”.
Con cortese preghiera di diffusione e/o divulgazione.
Per maggiori informazioni:
prof. Eugenio Zaniboni, tel. +39.348.6036565

Comunicato stampa

Davide Grittani, giornalista
Portavoce Rettore Università di Foggia
via Gramsci 89/91 - 71122 Foggia
Tel. +39.0881.338580
Mob. + 39.340.6017860