Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 252 visitatori e nessun utente online



uniTra gli ospiti anche il vescovo mons. Francesco Pio Tamburrino,
chiuderà il ciclo Manlio Simonetti dell'Accademia dei Lincei.

Su iniziativa dell'Area di Cristianistica del Dipartimento di stu
di umanistici dell'Università di Foggia, dal domani 20 marzo al 15 maggio avrà luogo il ciclo di incontri “Lectura Patrum Fodiensis” incentrato sulla letteratuta Cristiana – Latina del III – IV secolo. Un percorso umano, storico e intellettuale che si compone di sei tappe, allestito d'intesa con l'Arcidiocesi di Foggia – Bovino e promosso dall'Istituto superiore di scienze religiose Giovanni Paolo II, dal Movimento ecclesiale di impegno culturale e dalla Cappella universitaria. Si comincia domani 20 marzo con l'incontro sul tema “Il rigorismo di Novaziano” condotto dai docenti dell'Università di Foggia Marcello Marin e Gilda Sansone; quindi il 27 marzo si prosegue con l'atteso intervento di monsignor Francesco Pio Tamburrino, Arcivescovo metropolita di Foggia – Bovino, su “Le vie della Riconciliazione nella Chiesa antica”. Il 3 aprile sarà la volta di “Fra apologetica e polemica: Arnobio e Lattanzio” con Pietro Ressa dell'Università di Bari; mentre il 10 aprile “La produzione letteraria a Roma” verrà analizzata da Antonio Vincenzo Nazzaro dell'Università di Napoli Federico II. L'8 maggio “Le opere storico – polemiche di Ilario di Politiers” verranno affrontate e quindi discusse da Maria Veronese dell'Università di Padova; infine il 15 maggio “Gli scritti esegetici di Ilario” verranno raccontati a studenti e appassionati di letteratura Cristiana – Latina da Manlio Simonetti componente della prestigiosa Accademia dei Lincei. “La Lectura Patrum Fodiensis promuove la conoscenza della produzione letteraria e del pensiero dei padri e contribuisce a diffondere la voce di una tradizione che, dal mondo antico, perviene ai nostri giorni – argomentano i curatori della rassegna Marcello Marin e Renzo Infante del Dipartimento di studi umanistici dell'Università di Foggia –. Completando il ciclo biennale dedicato all'ambito latino, la Lectura di quest'anno segue lo sviluppo della letteratura cristiana fra III e IV secolo negli scrittori più rilevanti, attivi nei principali centri di lingua latina: Roma con Novaziano, Damaso, Mario Vittorino e il misterioso Ambrosiaster, ancora l'Africa con Arnobio e Lattanzio, presto chiamato a Nicomedia (Bitinia), la Gallia con Ilario di Poitiers, condannato a lungo esilio in Frigia. Il periodo, denso di polemiche intraecclesiali e turbato da violente persecuzioni fino agli improvvisi provvedimenti di tolleranza con Galerio e di aperto favore con Costantino, prolunga la produzione apologetica e polemica, presenta scritti di notevole spessore dottrinale, conosce opere esegetiche di apprezzabile livello”. Il ciclo di incontri Lectura Patrum Fodiensis, che rientra nel programma di coordinamento regionale delle Letture Patristiche Pugliesi, si terrà sempre presso la Chiesa San Giovanni di Dio (via Arpi, Foggia) e – nei giorni indicati nel calendario
sopra riportato – sempre a partire dalle ore 17.

Comunicato stampa

Per ulteriori informazioni: Area di Cristianistica del Dipartimento di studi umanistici 

Università di Foggia, via Arpi 176 – 71121 Foggia / Tel. 0881.750346