Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 175 visitatori e nessun utente online

uni

Il Centro di Ricerche Biomediche dell'Università degli Studi di Foggia apre le porte agli studenti. A partire dal 7 maggio le lezioni si svolgeranno nella nuova sede.

La nuova sede del Centro di Ricerche Biomediche dell'Università degli Studi di Foggia intitolata al prof. Emanuele Altomare, già Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia, apre ufficialmente le porte agli studenti dei Corsi di laurea dei due Dipartimenti di Area Medica. Mercoledì 7 maggio 2014 è previsto, infatti, l'inizio delle lezioni nella nuova e imponente struttura sita in Via Napoli e adiacente al complesso dell'Azienda Ospedaliera-Universitaria "Ospedali Riuniti di Foggia".

Il nuovo complesso edilizio rappresenta uno dei più importanti progetti nell'ambito del piano di sviluppo strategico dell'Ateneo foggiano ed è stato realizzato dall’Università con fondi propri e con un contributo di 2.493.327 euro del Pon- Plass - Platform for Agrofood Science and Safety.
Un progetto finalizzato alla realizzazione di una struttura innovativa e moderna per dotare la Facoltà di Medicina, presieduta dal prof. M. Di Biase, e i due Dipartimenti di Medicina Clinica e Sperimentale e di Scienze Mediche e Chirurgiche, diretti dai proff L. Lo Muzio e M.P.Foschino, di una sede adeguata alle esigenze delle attività di ricerca scientifica e didattica.

"Gli studenti che in questi primi quindici anni dell'Università di Foggia hanno patito il maggior numero di disagi sono quasi certamente quelli dei due Dipartimenti di Medicina. - dichiara il Rettore dell'Ateneo dauno, prof. Maurizio Ricci - Ma si sa che una giovane Università come la nostra deve attraversare questi momenti di crescita, snodi davvero importanti per il cammino che s'intende successivamente intraprendere. Il mio pensiero, in prossimità di questo trasferimento, non può che andare, quindi, a docenti e studenti che hanno tenuto duro anche nei momenti più faticosi. Adesso Medicina e Odontoiatria hanno finalmente una casa, la loro prima casa. Una casa comune, nata come Centro di ricerca e dedicata alla memoria di uno degli storici presidi della Facoltà di Medicina, il prof. Emanuele Altomare, il quale sarebbe stato ben lieto di questa prova di grande maturità del nostro Ateneo. Sono particolarmente lieto di questo trasferimento, anche perché l'Università di Foggia potrà, da adesso in poi, contare su una struttura logisticamente e progettualmente all'avanguardia, i cui spazi verranno gestiti con sapienza e oculatezza dai due direttori di Dipartimento prof. Lorenzo Lo Muzio e prof.ssa Maria Pia Foschino. A tal proposito, per tutte le operazioni di questo delicatissimo trasloco, il mio grazie e quello di tutta la comunità accademica va al personale che l'ha reso possibile, facendo appello come sempre al senso di responsabilità proprio dei dipendenti di questo Ateneo".


L’edificio, la cui costruzione è iniziata il 5 marzo del 2010 con la cerimonia della posa della prima pietra seguita dall'inaugurazione della struttura il 20 settembre 2013 alla presenza della Presidente della Camera On. Laura Boldrini e dal Presidente della Regione Puglia On. Nichi Vendola, si sviluppa su una superficie di circa 10.800 metri quadrati su cinque livelli e contiene, al momento, 47 laboratori (didattici, scientifici ed informatici), 68 studi ed uffici, 18 aule di diversa dimensione con una capienza complessiva di oltre 700 posti a sedere, locali accessori (depositi, locali frigo, locali tecnici, eccetera), uno stabulario e la biblioteca.

Dopo l'allestimento, nei giorni scorsi, delle aule dedicate alle lezioni universitarie, è già stato completato il trasferimento della segreteria didattica ed è in corso quello della segreteria studenti e degli altri uffici amministrativi. Nelle prossime settimane si procederà all'allestimento dei laboratori destinati alle attività di ricerca scientifica e degli altri spazi.

L'istituzione della Facoltà di Medicina e Chirurgia ha rappresentato un pilastro fondamentale per la nascita e l'autonomia dell'Università degli Studi di Foggia e ha contribuito in materia determinante alla sua crescita. Oggi, in concomitanza con la celebrazione dei 15 anni di vita dell'Ateneo, il Polo Biomedico, che sta lavorando in piena sintonia con l'Azienda ospedaliera universitaria, festeggia l'attivazione di una sede moderna e funzionale a sostegno non solo dell'ampia e interessante offerta formativa che, per l'a.a. 2014/2015, comprende 8 corsi di laurea triennale (infermieristica, ostetricia, fisioterapia, logopedia, dietistica, tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia, scienze delle attività motorie e sportive), 3 corsi di laurea magistrale (medicina e chirurgia, odontoiatria e protesi dentaria, scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate), ma anche delle esigenze delle numerose aree di ricerca scientifica di eccellenza come testimoniato dagli importanti risultati registrati dalla VQR 2004-2010.

Con l'attivazione di questo nuovo complesso, che potenzia in maniera significativa il patrimonio edilizio esistente, l'Università degli Studi di Foggia si conferma, nell'ambito del sistema universitario, come una realtà giovane ma fortemente dinamica, innovativa e con un alto potenziale di crescita e sviluppo.

Comunicato stampa 

Per maggiori informazioni:
www.unifg.it

Settore Stampa e Comunicazione
Area Comunicazione e Rapporti istituzionali
Università degli Studi di Foggia
Via Gramsci 89-91 71122 Foggia
Tel: + 39. 0881.338.426-402
E.mail: comunicazione@unifg.it