Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 273 visitatori e nessun utente online


uniIl marchio certifica l'eccellenza nella gestione delle risorse umane nel settore della ricerca. Nel 2010 l'Università di Foggia è stata la prima in Italia, la seconda in Europa, ad ottenerlo: ancora oggi le Università italiane a cui è stato concesso sono solo 7, complessivamente 183 nel resto d'Europa.
Tre gli ispettori designati dalla Commissione Europea per le verifiche.
Sono Sheila Gupta (Director of Human Resources, University of Edinburgh – Gran Bretagna), Claudia Schober (Human Resources Development, University of Graz – Austria) e Barbara Unkovic (Expert Associate of International Scientific Projects, University of Pula – Croazia) i valutatori designati dalla Commissione Europea per la conferma del riconoscimento del titolo HR (Istituto di Eccellenza nella Gestione delle Risorse Umane nel Settore delle Ricerca) da parte dell'Università di Foggia.
Un'autorizzazione che avverrà attraverso un vero e proprio esame da parte dei tre valutatori, che il 22 luglio incontreranno i responsabili scientifici ed amministrativi del procedimento HR e i beneficiari delle azioni implementate per ottenere tale riconoscimento. È previsto anche un sopralluogo presso tutti i Dipartimenti dell'Ateneo dauno e il controllo dei documenti necessari per potersi pronunciare a riguardo.
L’Università di Foggia ha potuto traguardare questo obiettivo attraverso l’adozione, nel marzo 2010, di una strategia per la gestione delle risorse umane nel settore della ricerca (definita per l'appunto HR – Human Resources), strumento trasparente, flessibile e facilmente condivisibile tra i soggetti interessati, che è conforme ai principi contenuti in due documenti della Commissione Europea: la Carta europea
dei ricercatori e il Codice di condotta per l’assunzione dei ricercatori. Tali documenti, pubblicati nel 2005, contengono un insieme di princìpi e prescrizioni su ruolo, responsabilità e diritti dei ricercatori e dei soggetti che assumono e/o finanziano gli stessi nonché sulle loro procedure di assunzione o nomina. L’obiettivo finale della Commissione Europea è il miglioramento della competitività della ricerca europea attraverso un lento e graduale processo di cambiamento culturale, di discussione e di confronto tra tutte le parti interessate (istituzioni di ricerca pubblica e privata e referenti politici). «La strategia HR adottata dall’Università di Foggia – dichiara il Coordinatore scientifico del procedimento
e delegato ai rapporti con la Commissione Europea per l'Università di Foggia, prof.ssa Mariarosaria Lombardi – si colloca in quella più ampia di Ateneo volta al sostanziale riposizionamento delle attività di ricerca in àmbito nazionale e internazionale, costituendo per di più un adattamento
ai recenti indirizzi nazionali (Legge 140/2010 del MIUR) ed europei. In questa ottica, per il nostro Ateneo, l’adozione della strategia costituirà un fattore di visibilità internazionale nello Spazio europeo della ricerca (European Research Area), di maggiore credibilità all’esterno (autorità locali e nazionali e dello stesso mondo accademico) e di riconoscimento del grado di eccellenza nella gestione delle risorse umane nel settore della ricerca». Per il 22 luglio è stata organizzata una vera e propria accoglienza scientifica per il nucleo di valutatori attesi all'Università di Foggia, ecco – nel dettaglio – il programma degli incontri:

Sessione mattutina

Ore 9.00 – Ufficio dott. Giovanni Lovallo (I piano, Ateneo)
Incontro con il gruppo di lavoro HR: consultazione dei documenti e interviste
Mariarosaria Lombardi – Coordinamento scientifico e rapporti con la Commissione Europea
Giovanni Lovallo – Coordinamento tecnico-amministrativo
Valentina Antonacci e Luciana Colelli – Collaboratori tecnico-amministrativi

10.00 – Sopralluogo presso i Dipartimenti dell'Ateneo
Dipartimento di Economia: Direttore prof. Francesco Contò
Dipartimento di Giurisprudenza: Direttore prof. Aldo Ligustro
Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimenti e Ambiente: Direttore prof. Agostino Sevi
Dipartimento di Medicina and Chirurgia: Direttore prof.ssa Maria Pia Foschino
Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale: Direttore prof. Lorenzo Lo Muzio
Dipartimento di Studi Umanistici. Lettere, Beni Culturali, Scienze della Formazione: Vicario prof. Marcello Marin

13.00 – Ufficio dott. Lovallo (I piano, Ateneo)
Incontro con i responsabili delle azioni HR: interviste
Area Relazioni Internazionali: dott.sa Maria Ciavarella
Area Ricerca: dott.ssa Luciana Colelli
Area Risorse Umane: dott. Vincenzo Costantini
Area Didattica, Servizi agli Studenti e Alta Formazione: dott. Antonio Formato
Area Affari Legali: dott.ssa Emilia Tullo

Sessione pomeridiana

Ore 15.30 – Sala Consiglio (VI piano, Ateneo)
Incontro con organi centrali di Ateneo e direzione generale
Rettore: Prof. Maurizio Ricci
Direttore Generale: Dott. Costantino Quartucci
Delegato Ricerca scientifica e tecnologica: Prof. Cristoforo Pomara
Delegato Mobilità internazionale studentesca: Prof.ssa Chiara Porro
Delegato Alta formazione: Prof.ssa Rosa Prato

16.00. – Sala Consiglio (VI piano, Ateneo)
Incontro con i beneficiari delle azioni individuate dalla Strategia HR: interviste
Quattro dottorandi di ricerca di diversi Dipartimenti che sono andati all’estero grazie all’azione n. 2 (mobilità internazionale)
Dieci partecipanti (ricercatori, dottorandi e assegnisti di ricerca) che hanno partecipato a seminari e corsi grazie all’azione n. 5
(formazione continua alla ricerca)

Per ulteriori informazioni: Prof.ssa Mariarosaria Lombardi, Tel.: +39 3207981501

Davide Grittani
Via A. Gramsci 89/91 Foggia
Telefono +39 0881 338 580
Mobile +39 340 6017860
portavoce@unifg.it – www.unifg.it

Comunicato stampa n. 59 del 10 luglio 2014