Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 163 visitatori e nessun utente online

comunesanseveroGli studenti della Petrarca - Padre Pio presentano agli amministratori comunali il loro progetto Comenius che li ha visti protagonisti in Europa

Gli studenti dell'istituto scolastico Petrarca – Padre Pio hanno presentato agli amministratori comunali il loro progetto Comenius che li ha visti protagonisti in Europa. La delegazione studentesca guidata dal dirigente scolastico, Lucia Sallustio, ha incontrato il Vice Sindaco Francesco Sderlenga, illustrandogli, il progetto che da due anni, grazie alle opportunità di formazione offerte dall'Europa, ha consentito loro di avere interscambi con la Francia, la Grecia, la Spagna, l'Ungheria, la Polonia e il Belgio. “Nel 2015 – spiega il dirigente scolastico, Lucia Sallustio – i nostri studenti, circa 15 quelli coinvolti dal progetto, si recheranno in Germania, Turchia e Romania proseguendo questa straordinaria opportunità di crescita personale che l'istituto ha voluto offrire loro candidandosi ai progetti Comenius”. Il viaggio dei piccoli studenti sanseveresi e le esperienze apprese sarà poi oggetto di un i-book che l'istituto scolastico regalerà al Comune.
“L'incontro con questi studenti, il loro entusiasmo e la voglia di sentirsi cittadini europei – aggiunge il Vice Sindaco Francesco Sderlenga – ci stimola ancora di più ad allargare i confini della nostra azione programmatica, nell'intento di sollecitare le istituzioni scolastiche e comunali a promuovere percorsi di formazione e di scambi culturali”. Un appello in tal senso è giunto anche dal Sindaco Francesco Miglio. “Come più volte abbiamo sottolineato – conclude il Sindaco Francesco Miglio – tutte le istituzioni devono collaborare per offrire quante più opportunità di formazione possibili ai nostri giovani. Puntando sui giovani studenti e investendo nella loro formazione potremo contare in futuro su cittadini responsabili, dotati di un profondo senso civico e che saranno nel mondo e nella loro terra di origine protagonisti del cambiamento”.


Il Portavoce
Marilia Castelli