Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 186 visitatori e nessun utente online

shoahIl 27 gennaio 2015, alle ore 9.30, nella ricorrenza del 70° anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz a opera delle forze alleate, la Biblioteca Comunale di San Severo “Alessandro Minuziano”, in collaborazione con la Scuola Media Statale “Beato Padre Pio” e “Francesco Petrarca”, favorirà una riflessione, autentica, dinamica e profondamente sentita, sul tema della Shoah

Nella Giornata della Memoria, infatti, la Biblioteca promuoverà l'incontro “Io sono una stella” (il titolo della manifestazione è tratto dal testo di Inge Auerbacher), in cui si affronterà il tema della dura condizione delle donne nella Shoah.
“La manifestazione inserita nella programmazione della Biblioteca Comunale – spiega il Sindaco Francesco Miglio – si occuperà di approfondire con gli studenti le atrocità della Shoah, affinché gli stessi ne custodiscano memoria e impediscano in futuro il ripetersi di questi tristi episodi della storia mondiale”.
Le donne, verrà ricordato, non solo ebree, ma anche slave, greche e molte italiane di religione ebraica, furono l’oggetto di una feroce violenza, non solo nella loro essenza di donne, ma anche come madri o potenziali madri e generatrici di altri ebrei. Il loro muto dolore, durato anni, non sempre è stato compreso. Un dolore profondamente diverso da quello degli uomini, incentrato solo sulla loro identità, autonomia e dignità cancellate (come ricordava Primo Levi). È il dolore derivante da umiliazioni fisiche, da violenze sessuali e dalla defemminizzazione. È il dolore che cresce dentro senza potersi esternare, se non dopo molta fatica e riscoperta della propria autostima.
La manifestazione, ideata dalla direttrice della Biblioteca “Minuziano”, dott.ssa Concetta Grimaldi e dalla collaboratrice, dott.ssa Carmen Antonacci, vedrà la partecipazione della dott.ssa Mariella Di Monte, Assessore alle Politiche Sociali, della dott.ssa Simona Venditti, Assessore alla Pubblica Istruzione e del dott. Augusto Ferrara, Dirigente della II Area, quali rappresentanti dell’Amministrazione Comunale. All’importante evento parteciperanno, inoltre, circa 80 alunni organizzati per classi aperte, ossia provenienti da classi diverse di ambedue i plessi della “Petrarca” di via Togliatti e della “Beata Padre Pio” di via San Rocco. Tali scuole saranno presenti sia in quanto già coinvolte in molti laboratori didattici offerti dalla Minuziano, sia in virtù di una vicinanza territoriale ma anche, e soprattutto, programmatica. Il “Laboratorio Letteratura”, infatti, attuato nel Piano dell’Offerta, condivide con la Biblioteca Comunale, non solo finalità di promozione nei confronti della lettura ma anche l’apertura reciproca delle due agenzie educative al territorio.
La riflessione della giornata, dunque, vedrà gli interventi anche dei seguenti alunni:
• quartetto di clarinetti, allievi del prof. di strumento, Massimo Cianciaruso
• solisti al pianoforte, allievi della prof.ssa di strumento, Anna Mastrangelo
• lettura di brani scelti sul tema e presentazione power point a cura degli allievi dei docenti di lettere Maria Rosaria Cartanese, Annalisa Curatolo, Margaret Di Pumpo, Grazia Gassi, Anna Leone, Antonella Penna Caroppi, Stefania Poveromo.
Nel pomeriggio, al fine di incentivare la conoscenza del tema, ci saranno delle apposite letture rivolte a una fascia d’età più giovane con la collaborazione della ludoteca “Il Mondo di Isilda”.
Per favorire l’approfondimento del tema della Shoah, inoltre, presso la Sala Reference della Biblioteca, verrà allestito un tavolo espositivo di testi, per adulti e ragazzi, attraverso cui si intende non dimenticare uno dei più feroci ed efferati genocidi della storia contemporanea.

Il Portavoce
Marilia Castelli