Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 263 visitatori e nessun utente online

 

ospedalesangiovanniScreening gratuito per più di 500 studenti, docenti e non docenti degli istituti scolastici di San Giovanni Rotondo, Manfredonia, Monte Sant'Angelo, Rodi Garganico e Vieste.

Oggi si svolge la Giornata Mondiale del Rene, l'appuntamento annuale sulla prevenzione delle malattie del rene promosso dalla Società Italiana di Nefrologia (SIN), in unione con la Fondazione Italiana del Rene (FIR).
I reni hanno un ruolo fondamentale perché filtrano il sangue eliminando attraverso le urine i rifiuti liquidi prodotti dall'organismo. Molte malattie renali sono dei killer silenziosi perché operano indisturbate anche per anni. Quando si manifestano può essere tardi per rimediare o rallentare la malattia. L'informazione e la prevenzione permettono invece di individuare precocemente le patologie latenti che, se trascurate, possono condurre alla dialisi o peggio al trapianto.
Per questo dal 2010 l'IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza effettua ogni anno uno screening per più di 500 studenti e personale docente e non docente delle scuole superiori dei 5 comuni garganici in cui sono dislocate le proprie unità dialitiche: San Giovanni Rotondo, Manfredonia, Monte Sant'Angelo, Rodi Garganico e Vieste.
L'Unità di Nefrologia e Dialisi ha già contatto tutti i dirigenti scolastici per stilare il calendario delle visite. Lo screening, che partirà nei prossimi giorni, è completamente gratuito e prevede: raccolti dati anamnestici mediante un questionario; misurazione della pressione arteriosa; controllo del peso, altezza, circonferenza addominale e indice di massa corporea; esame delle urine con lo stick.
«In questi 5 anni, su un totale di circa 2.500 studenti - spiega Filippo Aucella, primario dell'Unità di Nefrologia e Dialisi dell'IRCCS Casa Sollievo - abbiamo individuato 75 casi (3%) che necessitavano di ulteriori accertamenti. Di questi, 20 (0,8%) avevano una patologia di cui non erano a conoscenza. Individuare la malattia renale in fase precoce ci ha aiutato a prevenirne l'evoluzione e le eventuali complicanze».
Ecco le regole base da seguire per prevenire le patologie renali: pratica regolarmente attività fisica; non fumare; tieni sotto controllo pressione sanguigna, peso corporeo e livelli di zucchero nel sangue; evita cibi ipercalorici con molti grassi; riduci il sale; non eccedere nel consumo di proteine; evita l’abuso di anti infiammatori non steroidei; fai periodicamente un esame delle urine monitorando il valore della creatinina; bevi almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.

COMUNICATO STAMPA