Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 253 visitatori e nessun utente online

telethonCome annunciato nei mesi scorsi Telethon sdoppia il suo usuale appuntamento annuale con una raccolta primaverile. Un modo per intensificare la raccolta fondi e sensibilizzare ulteriormente la popolazione, sul territorio nazionale, per la ricerca sulle malattie genetiche rare.
25 e 25 aprile, dunque, il più grande motore di sensibilizzazione sulla ricerca per le malattie genetiche rare, ritorna in piazza con l’iniziativa “Io sostengo la ricerca con tutto il cuore”. Dopo il grande successo degli ultimi tempi il coordinamento provinciale guidato da Nico Palatella è pronto ad una nuova sfida, già partita alla grande. “Circa un mese fa – conferma lo stesso Palatella - a Foggia siamo partiti con la raccolta fondi distribuendo ben 300 cofanetti di biscotti in sole 5 ore, presso lo stabilimento FPT (Fiat Powertrain Technologies). Un vero e proprio record. La nostra sfida è legata alla sensibilità della nostra terra, sempre molto attenta ai problemi delle malattie genetiche rare”. E il coordinamento è già in piazza per la distribuzione dei cofanetti “Cuore di Biscotto”, un biscotto artigianale di pasticceria pregiata, con cacao e gocce di cioccolato fondente, legato ad una confezione regalo di ottima fattura, in latta di color argento. Un modo per poter contribuire alla causa, mangiando un ottimo dolce e conservando la confezione molto ben fatta. “Se si pensa – afferma ancora Nico Palatella – che la confezione è carina, da conservare, il biscotto è buono e la causa per cui viene fatta l’offerta è pregevole, i 10 euro (offerta minima) sono del tutto accessibili”. Poi il coordinatore si sofferma sull’ultimo meeting nazionale, che ha evidenziato il ruolo centrale della fondazione nella ricerca. “Il recentissimo incontro a Riva del Garda ha evidenziato come la fondazione Telethon sia, in questo momento, una delle più importanti risorse in Europa per la ricerca sulle malattie genetiche rare. Nell’annuario fornito a tutti noi coordinatori risultano ben 283 progetti di ricerca in corso, un risultato che rende ormai Telethon punto di riferimento per i ricercatori e per le speranze dei tanti malati di tutto il mondo”.
Il coordinamento provinciale è già in piazza in questi giorni, ma il fulcro dell’iniziativa sarà nelle giornate del 25 e 26 aprile. Nelle piazze del centro di Foggia, per il primo giorno, ricorrenza dell’Anniversario della Liberazione d’Italia e presso la galleria del Centro Commerciale Mongolfiera per la giornata di domenica. Non solo Foggia città, “infatti le diramazioni della provincia si stanno muovendo in maniera molto positiva”. Ci saranno 11 postazioni anche nelle cittadine di Bovino, Apricena, Cerignola e Monte Sant’Angelo. E proprio la cittadina garganica, Monte Sant’Angelo, è stata recente protagonista di una raccolta fondi di circa 5000 € in solidarietà della piccola Elena, bambina di 2 anni e mezzo affetta da una malattia rara non ancora identificata.
“Particolare impegno – chiude Palatella – c’è stato anche in alcune scuole della città, dove si è attivata una distribuzione diretta, grazie ad alcuni giovani”.