Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 168 visitatori e nessun utente online

acaroRicercatori provenienti da 22 Paesi si confrontano sul problema della dermanissosi.


Il 28 e 29 maggio 2015, Foggia ospiterà il 1st COST Conference on ‘Improving current understanding and research for sustainable COntrol of the poultry REd MIte Dermanyssus gallinae (COREMI) COST ACTION FA1404.
L'iniziativa, organizzata dalla cattedra di parassitologia del Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell'Ambiente dell'Università di Foggia, diretta dalla prof.ssa Annunziata Giangaspero, è articolata in due giornate. Il 1st COST Conference, in seduta Plenaria, si terrà presso l’Auditorium di Santa Chiara (Piazza Santa Chiara - via Arpi) giovedì 28 maggio, alle ore 8.30, e vedrà la partecipazione di 150 ricercatori e tecnici del settore, italiani e stranieri, interessati al tema mentre il Management Committee Meeting si terrà venerdì 29 maggio, alle ore 9.00, presso il Dipartimento di Scienze Agrarie (via Napoli, 25) e vedrà riuniti rappresentanti dei 22 Paesi partecipanti al Progetto Europeo.
Il Progetto Europeo COST ACTION-COREMI ha l’obiettivo di affrontare con un approccio olistico il problema della dermanissosi negli allevamenti avicoli e contribuire al miglioramento della salute, del benessere e della produttività di milioni di galline ovaiole presenti in Europa, attraverso un controllo efficace e sostenibile.
Tale obiettivo sarà raggiunto attraverso la creazione di una rete multidisciplinare che coinvolge ricercatori e tecnici del settore provenienti da diversi Stati membri.
COREMI, che è stato lanciato a Bruxelles a novembre 2014, attualmente coinvolge membri di oltre 20 paesi europei. Si rivolge a un settore economico chiave, in quanto l'Unione Europea è uno dei principali produttori di pollame e il secondo produttore di uova al mondo.
L'importante simposio internazionale, ospitato e organizzato dai parassitologi dall'Ateneo foggiano in collaborazione con l'Istituto Zooprofilattico e l'Università "Aldo Moro" di Bari, si preannuncia, quindi, come un evento di grande impatto sul piano scientifico e su quello della cooperazione europea.
Illustri studiosi provenienti da numerosi Paesi europei e non, si confronteranno su uno dei temi più rilevanti per l'industria (anche italiana) del settore: l'infestazione da Dermanyssus gallinae, un ectoparassita del pollame, noto agli allevatori con il nome di "acaro rosso", di notevole importanza sanitaria, sia per i suoi effetti patogeni diretti (l'acaro succhia il sangue) sia per il suo ruolo come vettore di virus e batteri. L'acaro riveste, inoltre, interesse in medicina umana poichè può talvolta attaccare il personale addetto alla cura degli animali e alla manutenzione.
Il meeting sarà occasione per un confronto costruttivo ma, anche e soprattutto, per condividere gli importanti risultati delle ricerche scientifiche condotte fino ad ora con l'obiettivo di favorire la costruzione di modelli di monitoraggio più efficaci e di sistemi appropriati di contenimento della diffusione dei parassiti nel comparto avicolo.
L'incontro è realizzato grazie anche al sostegno di Istituzioni locali (ordine dei Veterinari, Comune di Foggia, Fondazione Banca del Monte) e di Aziende (APPI, Olmix, Bayer, Elanco, Zoochimica, Levanchimica) interessate al controllo sostenibile delle parassitosi.

Per maggiori informazioni:
Segreteria scientifica
prof.ssa Annunziata Giangaspero
e.mail: annunziata.giangaspero@unifg.it

Segreteria organizzativa
Agenzia ATENA
e.mail: info@atenaeventi.com

www.unifg.it
www.cost.eu/COST_Actions/fa/Actions/FA1404?

Comunicato stampa