Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 379 visitatori e nessun utente online

uniL'impresa sociale Made in UniFg riceverà il riconoscimento dal Feeding Knowledge Programme.
La cerimonia di consegna l'11 luglio a Milano, nell'ambito del programma di Expo per la cooperazione mondiale sulla ricerca e sull'innovazione nel campo alimentare.
L'ideatrice del progetto: «Un esperimento di “social and civic innovation” che, attraverso l’alimentazione, mette in relazione impresa, cultura e scienza, coniugando economia e sviluppo sociale sotto l'egida dell'Università di Foggia».
Il progetto si chiama Capitanata sostenibile, ma la chiave del successo risiede nella brillante intuizione alla base dell'iniziativa Fork in Progress: l'impresa a finalità sociale ideata dalla dott.ssa Luana Stramaglia, fondatrice e project manager di Fourquette (primo ristorante italiano di cosiddetta “cucina narrativa”).
Capitanata sostenibile è stato individuato come Best sustainable practices on food security (letteralmente “miglior pratica sostenibile in materia di sicurezza alimentare”) dal Feeding Knowledge Programme, ovvero il programma di Expo 2015 per la cooperazione mondiale sulla ricerca e sull'innovazione nel campo alimentare. Questa individuazione si trasformerà in un vero e proprio riconoscimento, un premio che sabato 11 luglio sarà ufficialmente riconosciuto e consegnato a Capitanata sostenibile all'interno della cornice dell'esposizione universale di Milano.
Oltre che per indiscutibile merito di Fork in Progress, Capitanata sostenibile è stato concepito anche grazie al valore aggiunto portato dai dipartimenti di Scienze agrarie, degli alimenti e dell'ambiente e di Studi umanistici, lettere, beni culturali e scienze della formazione dell'Università di Foggia, dal Distretto Tecnologico Agroalimentare D.A.Re., quindi dall'assessorato alle Politiche giovanili e alla cittadinanza sociale della Regione Puglia e infine grazie al prezioso contributo offerto dal Foto Cine Club di Foggia. «Si tratta di un progetto presentato dall'impresa sociale Fork in Progress – ha dichiarato la prof.ssa Mariangela Caroprese, associato di Zootecnia speciale al Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell'ambiente dell'Università di Foggia – nel cui team noi siamo state invitate a proporre collaborazioni di ricerca scientifica, ognuna col suo specifico disciplinare. Un'esperienza molto significativa, sotto tutti i punti di vista e al di là del premio che andremo a ritirare a Milano. L'Università di Foggia ancora una volta mostra, oltre ai validi progetti presentati a corredo di esaltanti esperienze scientifiche, la validità dei propri docenti ma soprattutto la capacità di estendere il proprio raggio di azione anche alle realtà socio culturali del territorio e del resto del Paese».
La promozione dell'imprenditoria giovanile e della legalità del lavoro, segnatamente in agricoltura, in cui si sta impegnando l'assessorato alle Politiche giovanili e alla cittadinanza sociale della Regione Puglia, ha concretamente concorso alla nascita in Capitanata di Fork in Progress: come detto prima impresa a finalità sociali di cosiddetta “cucina narrativa”, empowerment intergenerazionale, valorizzazione della cultura territoriale. Appunto insieme ai dipartimenti di Scienze agrarie, degli alimenti e dell'ambiente e di Studi umanistici, lettere, beni culturali e scienze della formazione dell'Università di Foggia, Fork in Progress rende possibili anche attività di ricerca scientifica e promozione socio culturale, perseguendo il duplice obiettivo di promuovere la sostenibilità delle produzioni animali (cosiddetto welfare friendly) e utilizzare narrazione e cibo come strumenti di partecipazione e coinvolgimento. «Il progetto premiato a Expo – aggiunge l'artefice di Fork in Progress, dott.ssa Luana Stramaglia – racconta il sistema collaborativo e sinergico creato dalle realtà sopracitate per rendere la Capitanata una provincia impegnata attivamente in percorsi innovativi e sostenibili legati al consumo del cibo ed alla sua dimensione culturale ed educativa:un esperimento di social and civic innovation che, attraverso l’alimentazione, mette in relazione impresa, cultura e scienza, coniugando economia e sviluppo sociale».

• Per ulteriori informazioni:
• Prof.ssa Mariangela Caroprese, associato di Zootecnia speciale
• Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell'ambiente dell'Università di Foggia
• Tel.: 0881.589332 - Mail: mariangela.caroprese@unifg.it

Davide Grittani Portavoce Università di Foggia