Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 242 visitatori e nessun utente online

uniCos'è e come funziona il microbioma umano.
Aggiornamento scientifico il 12 dicembre in aula magna, ospite Fabio Piccini (direttore del Progetto Microbioma Italiano).
Evento realizzato con la collaborazione dell'Associazione Universitaria NEA, attribuito 1 Credito formativo agli studenti dei due dipartimenti di area medica dell'Università di Foggia che parteciperanno all'aggiornamento scientifico.
Materia molto suggestiva ma, bisogna ammetterlo, anche abbastanza misteriosa, almeno agli occhi dei più. L'albero della vita, questo sconosciuto da cui però dipende tutta l'avventura umana. Se ne parlerà diffusamente durante l'aggiornamento scientifico denominato Update sul microbioma umano, in programma sabato 12 dicembre p.v. – dalle ore 9,00, presso l'aula magna “Valeria Spada” dell'Università di Foggia in via Romolo Caggese 1 a Foggia – su organizzazione del prof. Ivan Cincione (ricercatore di Patologia clinica al Dipartimento di Medicina Clinica e sperimentale dell'Università di Foggia) e dell'Associazione Universitaria NEA (Nuove Energie Attive). Dall’albero della vita al microbiota, dalle tecniche di indagine all'evoluzione del microbioma umano, dall'effetto della dieta sulle abitudini di vita alle ripercussioni sul sistema immunitario, dai probiotici e prebiotici ai trapianti microbici: una anamnesi molto approfondita, che oltre al prof. Cincione sarà effettuata anche dall'esperto dott. Fabio Piccini (cofondatore e attuale direttore del Progetto Microbioma Italiano). «Recenti ricerche indicano che l'azione dei batteri si correla ad aspetti più ampi della salute contribuendo alla insorgenza di condizioni patologiche quali l’obesità, la malattia diabetica, le malattie infiammatorie intestinale, le condizioni allergiche, le malattie autoimmuni – argomenta il prof. Ivan Cincione –. I microrganismi risiedono in vari siti dell’organismo umano, tra cui la cute, il naso, la bocca e l’intestino. In particolare l’intestino umano ospita un enorme quantità di microrganismi, approssimativamente 100 trilioni di batteri, superiori in numero alle cellule umane di circa 10 volte. Con questa giornata intendiamo offrire, a studenti ma anche a ricercatori ed esperti del settore, una panoramica globale sul rapporto causa-effetto che soprintende ad alcuni fenomeni che apparentemente, la gente comune, non sa spiegarsi e che invece rappresentano la conseguenza di una serie di errori che, anche inconsciamente, le persone commettono durante la loro alimentazione». L'apertura dei lavori è affidata al direttore del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale prof. Lorenzo Lo Muzio, mentre agli studenti del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale e del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche, che parteciperanno all'Update sul microbioma umano, verrà attribuito 1 CFU.


Per ulteriori informazioni:
Coordinamento scientifico prof. Ivan Cincione
Ricercatore Patologia clinica, Dipartimento Medicina clinica e sperimentale
dell'Università di Foggia - Email: ivan.cincione@unifg.it - Tel.: 338.8543836
Organizzazione: Associazione Universitaria Nuove Energie Attive NEA
Email: neaunifg@gmail.com

Davide Grittani Portavoce del Rettore dell'Università di Foggia