Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 448 visitatori e nessun utente online

tavolopolizialocaleAttivato il tavolo permanente con le associazioni di categoria per la costituzione di un Distretto Urbano del Commercio

L’Amministrazione Comunale ha ripreso l’iter per la costituzione di un Distretto Urbano del Commercio in città. Il Vice Sindaco e assessore alle Attività Produttive, Francesco Sderlenga, ha attivato un tavolo permanente con le associazioni di categoria per programmare e condividere le finalità del Distretto Urbano del Commercio in linea con la normativa regionale.
“La costituzione in città di un Distretto Urbano del Commercio – spiega il Vice Sindaco, Francesco Sderlenga – era già stata abbozzata in passato, ma effettivamente il distretto non è stato mai stato costituito ufficialmente. La costituzione del distretto ci consentirà di realizzare una politica organica di valorizzazione del commercio nel centro urbano, nel centro storico e negli altri ambiti commerciali naturali, oltre che a promuovere l’aggregazione fra operatori per la realizzazione di politiche e di servizi comuni ottimizzando le risorse. Inoltre una vision unica commerciale ci permetterà di promuovere i prodotti del territorio e aiutare la relazione tra commercio e turismo locale”. Il Distretto Unico del Commercio rappresenta per l'Ente anche l'accesso ad una linea di finanziamenti volta a migliorare la qualità degli spazi pubblici e della loro fruibilità attraverso la riqualificazione urbana, iniziative di marketing territoriale e di promozione dei servizi al consumatore.
“I Distretti Urbani del Commercio, così come concepiti – conclude il Vice Sindaco, Francesco Sderlenga -, possono rappresentare uno strumento strategico ed innovativo per rilanciare il territorio e un sistema territoriale di promozione turistica in quanto migliorano l’attrattività della piccola distribuzione, riqualificano il servizio offerto al consumatore, contrastano la desertificazione commerciale e favoriscono nuovi modelli organizzativi che integrano il commercio, i servizi e l’artigianato. Con le associazioni Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Agorà e Confimpresa Italia abbiamo avuto un primo interessante confronto e ci rivedremo per discutere di proposte operative fino a giungere alla costituzione, a breve, del Distretto Urbano del Commercio”. All’incontro hanno presenziato anche il presidente della V commissione consiliare Giovanni Florio e il vice presidente Sandra Cafora.


Il Portavoce
Marilia Castelli