Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 512 visitatori e nessun utente online

comunesanseveroProsegue la programmazione dell'Amministrazione Comunale per risistemare il manto stradale della città. Ad essere interessate dal prossimo risanamento, nel progetto esecutivo approvato dalla Giunta Comunale, saranno le seguenti vie: viale Checchia Rispoli, da via Domiziano a Via Alessandrini; via G. Cesare, da via De Palma a via Caracalla; via Caracalla; via C. Augusto; altri tratti di viale Checchia Rispoli (da via Righi a C.so Leone Mucci, via Ferraris, da viale Checchia Rispoli a via Calabria e tratti di via Morandi.

“Tale intervento di risanamento – spiega il Sindaco Francesco Miglio - si rende necessario a seguito del grave stato di degrado in cui versa l'area per la presenza di numerose buche e cedimenti nonché di avvallamenti dovuti alla crescita superficiale delle radici degli alberi presenti lungo i viali”.
Oltre al manto stradale che sarà per lunghi tratti completamente ripristinato con uno strato bituminoso di usura di 5 cm, l'intervento consentirà la sostituzione e il rialzo di chiusini e griglie danneggiate e la sistemazione dei cordoli di marciapiede dissestati.
Infine saranno eseguiti nell'ambito del progetto interventi di abbattimento delle barriere architettoniche per agevolare la mobilità di quanti vivono situazioni di disagio. Il piano prevede anche l'abbattimento di alberature di alto fusto con radici superficiali, ma rispetto a quanto accaduto in passato si provvederà alla perforazione delle ceppaie e alla piantumazione di nuove essenze arboree.
“Si tratta di misure necessarie – conclude il Sindaco Francesco Miglio – anche per la sicurezza di pedoni e passanti in situazioni climatiche avverse, basti pensare ad altre realtà dove la caduta degli alberi ha provocato feriti e danni. La piantumazione di nuove essenze arboree maggiormente adatte al contesto urbano e che non danneggeranno in futuro la pavimentazione ci consentirà sia di tutelare i cittadini, sia di preservare il numero di alberi in città”.