Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 161 visitatori e nessun utente online

comunesanseveroCentinaia le segnalazioni al servizio SOS Buche, diversi gli interventi già effettuati
il Sindaco annuncia l’avvio di una commissione speciale di controllo sui lavori eseguiti negli scorsi anni anche dalle aziende che operano nel sottosuolo

Prosegue con successo l’iniziativa SOS Buche, che avviata nei giorni scorsi, ha consentito di intervenire su numerose buche presenti in città.
I primi interventi hanno riguardato l’area di piazza Tondi e le zone centrali della città dove si sono svolti i riti religiosi del periodo pasquale.
Nelle scorse ore inoltre sono stati eseguiti interventi nell’area compresa tra la stazione ferroviaria e via Togliatti. Nello specifico sono stati eseguiti interventi in via Anita Garibaldi, via don Minzoni, via Teresa Masselli e vie perpendicolari e proseguiranno nelle prossime ore in via Togliatti, via Tommaso Fiore, via dei mille, via Colangelo e via Volturno.
“Dall’avvio del servizio – spiega il Sindaco Francesco Miglio – sono giunte centinaia di segnalazioni che sono all’attenzione degli uffici dei Lavori Pubblici. Si sta cercando per evitare dispendio di tempo e di energia di assemblare gli interventi che riguardano le stesse aree negli stessi giorni, cercando di dare immediate risposte ai cittadini”.
I cittadini potranno continuare a segnalare la presenza di buche attraverso il numero 0882.339492 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e l’indirizzo mail sos.strade@comune.san-severo.fg.it.
Inoltre il Sindaco Francesco Miglio ha annunciato che l’Amministrazione Comunale al fine di far luce sulla condizione in cui versano le strade cittadine avvierà una task force e una commissione speciale di controllo per verificare che negli scorsi anni i lavori di manutenzione e ripristino siano stati effettuati ad arte.
“Vogliamo risalire alle cause – conclude il sindaco Francesco Miglio – che negli scorsi anni hanno portato allo stato attuale di degrado delle arterie cittadine. Occorre verificare che i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade siano stati effettuati rispettando le regole e le norme dei capitolati, senza tralasciare lo stato dei ripristini effettuati dalle aziende che operano nel sottosuolo”.


Il Portavoce
Marilia Castelli