Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 223 visitatori e nessun utente online


Comunicato-stampa del segretario del circolo PRC di Foggia "Che Guevara", F. Giorgio Cislaghi.
"La chiusura dell'ospedale Lastaria di Lucera non può lasciare indifferente la comunità foggiana. Molti nostri concittadini fanno i pendolari tra il capoluogo e Lucera per andare a farsi visitare all'ospedale lucerino dove, tra l'altro, lavorano molti medici residenti a Foggia. La chiusura di quest'ospedale aumenterà la pressione dei malati sugli Ospedali Riuniti, già sovraccarichi di lavoro. Ci era stato promesso che la chiusura degli ospedali periferici avrebbe migliorato l'efficienza degli ospedali più grandi con un miglioramento dei servizi resi alla comunità. Questo ci sembra non sia avvenuto. Non ci sembra siano diminuiti tempi di attesa per usufruire di esami quali la TAC o la risonanza magnetica, non ci risulta siano diminuiti significativamente i tempi di attesa per sottoporsi a visite specialistiche senza ricorrere alle prestazioni intra-menia e che queste siano, per tutti i medici autorizzati, eseguibili entro le mura ospedaliere o che siano prenotabili esclusivamente tramite gli uffici ASL. La ASL di Foggia continua a risultare carente di apparecchi indispensabili per la diagnosi precoce dei tumori, come la PET, e la chiusura del reparto di oncologia del Lastaria certo non migliora la situazione. Non osiamo pensare quali conseguenze avrà la chiusura del pronto soccorso lucerino per quello degli Ospedali Riuniti di Foggia stante le segnalazioni di disagio dei nostri concittadini. I tagli alla sanità regionale hanno prodotto solo lo scadimento del servizio aumentando il ricorso al pendolarismo sanitario, con aggravi per i conti regionali, o il ricorso alle prestazioni della sanità privata, con aggravio delle spese per i singoli cittadini. I "piccoli ospedali" non sono tutti uguali, alcuni di questi sopperiscono alle inefficienze di quelli più grandi. Il Lastaria è uno di questi ed il pendolarismo dei foggiani lo dimostra. Se lo scopo è risparmiare migliorando i servizi, si accorpi il Lastaria agli Ospedali Riuniti in un'unica direzione sanitaria e amministrativa, facendo lavorare le due strutture in sinergia, dando la possibilità di poter eseguire visite ed esami dalle 8 del mattino sino alle 20 la sera, come si fa nella sanità privata. Chiediamo che la ragione Puglia ci illustri, piani di riorganizzazione alla mano, come con la chiusura dell'ospedale di Lucera porterà a un miglioramento del servizio sanitario in capitanata e non sia solo un modo per fare cassa sulla pelle dei più deboli. Al pari di quello che sta facendo il governo Monti, non saranno lacrime di coccodrillo, o parole poetiche rassicuranti, a rendere meno odiosi questi tagli".