Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 108 visitatori e nessun utente online

link copiaQuesta notte la Camera del Lavoro di Cerignola, intitolata a Giuseppe Di Vittorio, ha subito un’irruzione e la sottrazione di alcune componenti elettroniche da parte di ignoti.
L’irruzione avviene a un giorno dal 65esimo anniversario della scomparsa di Di Vittorio, che si celebrerà proprio a Cerignola domani alla presenza di Maurizio Landini, segretario generale della CGIL.

“Si tratta di un episodio gravissimo, che si inserisce nel quadro di profondo disagio e difficoltà del territorio del Basso Tavoliere e di Capitanata: non è il primo caso, in questa provincia, di furti e attacchi ai danni di sedi sindacali. Il fatto che si verifichi poi alla vigilia di un evento importante getta un’ombra sulle reali intenzioni di chi ha compiuto questa azione, visto il clima generale del Paese.” dichiara Francesca Stella, coordinatrice di Link Foggia.

“Il nostro territorio ha bisogno di risposte forti contro i fenomeni criminali, la disoccupazione e la povertà: non può prevalere la legge del più forte, il nostro futuro deve essere fatto di giustizia, solidarietà e pace; tutti valori che le sedi aperte ai lavoratori e alle lavoratrici, ma anche agli studenti e alle studentesse, rappresentano e devono continuare a rappresentare.” dichiara Giulia Spatuzza, coordinatrice dell’Unione degli Studenti Foggia.

“Come studentesse, studenti e giovani esprimiamo la nostra solidarietà alle compagne e ai compagni di Cerignola: saremo domani al loro fianco per ricordare Di Vittorio e confermare l’impegno per un Paese più giusto, contro le mafie e lo sfruttamento e dalla parte dei lavoratori e delle lavoratrici.” conclude Vittorio Ventura, coordinatore della Rete della Conoscenza Puglia.


Link Foggia - Sindacato studentesco